Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale? L'incremento costante dei casi suscita preoccupazione in vista delle prossime feste. Per il ministro Speranza «tutto dipende da noi, dalla campagna vaccinale, dai nostri comportamenti personali». Tutto vero, ma conta soprattutto dai numeri: l'Italia deve cercare di evitare quello che sta accadendo in quasi tutti i Paesi europei, dove si sta assistendo a una violenta quarta ondata

4' di lettura

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale? La domanda inevitabile di questi giorni, dopo due feste natalizie passate in lockdown, la risalita dei positivi ha infranto le speranze legate alla somministrazione dei vaccini. Speranze di giorni senza covid, per intenderci.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Aumento dei contagi covid, come sarà il nostro Natale? Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, «tutto dipende da noi, dall’andamento della campagna vaccinale e dai nostri comportamenti personali».

Detto in altre parole: vaccinatevi e usate di più la mascherina.

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale: green pass più severo

Ma tra le ipotesi possibili non ci sono nuove restrizioni, ma l’imposizione di un green pass più severo, collegato solo alle vaccinazioni e non ai test antigenici, con una durata inferiore agli attuali 12 mesi, per convincere più italiani a vaccinarsi.

Inutile negarlo, la situazione è delicata: sì, ok, l’Italia è tra i Paesi europei quello che al momento sta vivendo in modo meno drammatico questa quarta ondata di covid. Ma è pur vero che aumentano i contagi covid ormai in modo costante da settimane.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale: situazione indiosa

Un andamento che si è registrato anche altrove prima di un incremento dei casi esponenziale. Come in Olanda (di nuovo in lockdown) o Germania, dove ci sono tassi di vaccinazione alti, anche se non a livello italiano.

In tutto il continente è una corsa alla terza dose di vaccino, mentre si cerca di convincere anche i no vax più resistenti, ovvero chi non ha fatto neppure la prima dose.

«La situazione delle prossime settimane – ha continuato il ministro della Salute – è molto insidiosa».

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale: le speranze

In pochi si aspettavano un altro Natale a rischio. Non dopo un’estate caratterizzata dalla corsa alla vaccinazione e i numeri della pandemia in costante discesa. Con gli ospedali che si sono svuotati e il tasso di mortalità che è precipitato.

Eppure siamo ancora qui, nonostante l’87% degli italiani under 12 abbia già fatto la prima dose e l’84,12% abbia completato il ciclo.

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale: restano le fasce colorate

Con queste premesse chi si aspettava con il tempo un allentamento delle regole per il Green pass resterà deluso. Anche altri Paesi europei che avevano misure meno rigide del certificato verde italiano si stanno allineando.

«L’Italia – conferma il ministro – è uno dei Paesi che ha preso numerose misure precauzionali, regole di maggiore cautela».

Al momento si escludono nuove restrizioni. Ma è chiaro che la curva epidemiologica sarà tenuta sotto stretta osservazione. Se il numero dei contagi dovesse aumentare in modo importante, ma soprattutto se si dovesse di nuovo verificare un incremento significativo dei posti letto occupati in area medica o nelle terapie intensive, «dovremo fare – ha aggiunto Speranza – valutazioni necessarie».

Del resto rimane la suddivisione dei colori per le zone a rischio. E se un territorio finisce in zona rossa…

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale: contenere i contagi

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale? Al momento non ci sono certezze. Le prossime settimane saranno un banco di prova importante.

Se si riesce a contenere la risalita dei contagi, e di conseguenza anche il numero dei ricoverati, potremmo vivere delle feste più serene rispetto a quelle degli ultimi anni.

Nel frattempo continua l’accelerazione della campagna vaccinale. Si sta procedendo ai richiami per ultra 60enni e fragili, oltre al personale ospedaliero (dove però non si sta registrando una massiccia adesione).

Aumentano i contagi covid, come sarà il nostro Natale: gli stadi non si riempiono

Al momento sono state sospese nuove riaperture. Come quella che riguarda gli stadi a capienza piena. Non è il momento.

Si discute sul tampone antigenico: potrebbe non essere più sufficiente per il green pass. Le autorità sanitarie ritengono non sia così preciso.

Da fonti interne al governo si coltiva comunque un certo ottimismo. La situazione non è comunque neppure lontanamente simile a quello dello scorso anno, quando si contavano più di 500 morti al giorno e le vaccinazioni non erano neppure iniziate.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie