Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte. Cosa succede?

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte: cosa sta succedendo, quali sono le conseguenze e fino a quando crescerà il costo della spesa al supermercato. Crescono i prezzi delle materie prime, che scarseggiano, oltre quelli dell'energia. Poi tutto a cascata: l'inflazione farà alzare anche il costo di mutui e prestiti. Una spirale che frena la ripresa post pandemia. E mette in difficoltà tante famiglie.

4' di lettura

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte, ma non solo: i costi sono già alle stelle e l’incremento non si fermerà presto, mancano le materie prime.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Gli ultimi dati Istat parlano chiaro: a ottobre i beni alimentari e quelli per la cura della casa e della persona sono cresciuti dell’1,2%. Un incremento continuo, che costerà alle famiglie migliaia di euro. Soprattutto se si aggiungono i costi al rialzo dell’energia.

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte: poche materie prime

Il problema, non solo dell’Italia, è la scarsità delle materia prime. Soffrono tutte le filiere, anche quelle che non sono alimentari.

Ma del resto, ve ne sarete accorti: basta andare al supermercato per verificare come la spesa sia diventata più cara. Il guaio è che non si fermerà. Non subito, almeno.

Gli economisti ritengono che gradualmente la situazione dovrebbe regolarsi. Ma vicino a quel gradualmente, che resta comunque una previsione, non c’è una data.

Sono aumentati anche i voli in aereo, per il caro carburanti. E la crisi del chip sta bloccando tanti settori, da quelli dell’auto alle infrastrutture green.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte: cresce l’inflazione

Di luce e gas lo sapete. Lì si inizierà a frenare la corsa al rialzo solo dopo l’inverno. Forse.

Questo boom dei prezzi alimenta naturalmente l’inflazione che ha effetti sui tassi di interesse di mutui e prestiti. Sono stati bassi a lungo, ora il trend si sta invertendo. E molto velocemente.

Gli indici Eurirs per chi stipula un tasso fisso sono già passati quest’anno da 0,2% a 0,5%.

La preoccupazione si estende anche ai prestiti per le imprese dove il flusso si è già contratto in modo evidente nell’ultimo anno: -8,9 miliardi in dodici mesi.

Una inflazione che supera i livelli di guardia significa allarme rosse per l’economia: tassi di interesse più alti e meno denaro in circolazione.

Un inciampo serio per la ripresa post pandemia.

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte: perché la pasta

Ma veniamo ai prodotti di più largo consumo.

Come la pasta. Entro Natale aumenterà del 20%. Ma è solo l’inizio. Tra marzo e maggio potrebbero finire le materie prime per soddisfare il mercato italiano: in quel caso gli aumenti sarebbero molto più consistenti.

Per ora le materie prime ci sono. Ma costano molto di più. Un esempio? Il prezzo del grano duro è aumentato del 60% nel 2021. Ed entro Natale salirà di un altro 15%.

Nel nostro caso è colpa del caldo estivo. Ha danneggiato la produzione del Canada, primo fornitore del nostro Paese: ne sono stati prodotti 3 milioni di tonnellate in meno.

Per non parlare del pane. Il costo del grano tenero ha fatto lievitare fino a 10 volte il costo del pane sugli scaffali. A Milano un chilo di pane costa 4,25 euro. A Roma 2,65.

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte: perché latte e carne

In crescita anche il costo di latte e carne.

Il settore della carne sconta l’aumento del mais (+50%) e della soia (+80%). A questo bisogna aggiungere gli aumenti (fino al 50%) di gasolio, energia e plastiche. Questo si riverbera anche sul costo del latte (+60%).

Ma cresce anche il prezzo delle uova (+26%).

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte: così frutta e verdura

In crescita, soprattutto per i problemi legati alla logistica, anche i prezzi di frutta e verdura. In questo caso pesano anche le condizioni meteorologiche.

Alcuni aumenti:

  • banane: +70%;
  • funghi: +60%;
  • patate: +35%
  • pere e zucche: +25%.

Aumentano i prezzi di pasta, pane e latte e non si salva il caffè

Anche la tazzina del caffè dovrà presto avere un rincaro significativo. Sui mercati internazionali il costo del caffè è aumentato dell’80%. Prendere un caffè al bar potrebbe costare fino a un euro e 50.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie