Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Contributi per famiglie / Assegno unico 2023, INPS: aumenti solo a febbraio 2023

Assegno unico 2023, INPS: aumenti solo a febbraio 2023

Gli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023 sono confermati direttamente dall’INPS. Ecco le ultime novità.

di Chiara Del Monaco

Gennaio 2023

Qualche giorno fa l’INPS ha pubblicato un comunicato stampa in cui informa le famiglie con figli a carico degli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023. In questo approfondimento vediamo insieme di cosa si tratta (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Con la legge di bilancio 2023 saranno applicati diversi cambiamenti per una serie di prestazioni economiche. Tra queste, c’è l’Assegno Unico per figli a carico, per il quale è previsto un aumento degli importi e di alcune maggiorazioni.

A tal proposito, l’INPS ha pubblicato una comunicazione ufficiale il 30 dicembre 2022, in cui ci informa dell’arrivo degli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023. Nei prossimi paragrafi analizziamo tutti i dettagli.

Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Indice

Aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023: le novità dell’INPS

A partire da oggi, 2 gennaio 2023, saranno applicate le varie modifiche inserite nella nuova legge di bilancio 2023, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 303 del 29 dicembre 2022. Tra queste novità emergono gli aumenti relativi al contributo economico per famiglie con figli a carico, l’Assegno Unico Universale.

Proprio su questo sussidio, l’INPS ha fornito delle novità interessanti sulle tempistiche degli aumenti per alcune tipologie di famiglie. In particolare, nel comunicato stampa dell’Istituto dello scorso 30 dicembre 2022, l’INPS informa i cittadini che gli aumenti previsti sugli importi e le maggiorazioni dell’Assegno Unico partiranno da febbraio 2023.

A confermare questa notizia vi sono le dichiarazioni del Direttore generale dell’INPS, Vincenzo Caridi, il quale ha affermato che “l’INPS è già pronto a riconoscere le maggiorazioni e la rivalutazione degli assegni” e che gli aumenti spettanti saranno erogati ”a partire dalla mensilità di febbraio 2023, fatto salvo il diritto ad eventuali conguagli spettanti a decorrere da gennaio 2023”.

Ciò vuol dire che il mese di febbraio sarà significativo per diverse famiglie che hanno diritto all’Assegno Unico. Ma quali sono quelle interessate maggiormente dagli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023? Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Nel video di seguito illustriamo tutte le novità sulla legge di bilancio 2023.

Aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023: a chi spettano

Come dicevamo nel paragrafo precedente, l’INPS ha comunicato ai cittadini che gli aumenti dell’Assegno Unico partiranno da febbraio 2023. Gli importi definitivi saranno comunicati con una circolare in cui si terrà conto non solo delle maggiorazioni previste dalla manovra finanziaria 2023 ma anche della rivalutazione legata all’aumento del costo della vita. Quest’ultima dovrebbe essere resa nota entro la metà di gennaio con un apposito decreto ministeriale.

In attesa di avere maggiori informazioni sugli importi precisi, vediamo intanto quali sono le famiglie interessate dagli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023.

Dunque, al di là della rivalutazione che coinvolgerà tutti i destinatari del contributo per famiglie con figli a carico, l’Assegno Unico sarà aumentato a queste categorie di beneficiari:

La legge di bilancio 2023 interviene anche sugli importi spettanti alle famiglie con figli disabili, che sono stati aumentati con il Decreto Semplificazioni nel 2022 e saranno resi strutturali da febbraio 2023.

L’obiettivo del Governo con questi aumenti è di incentivare la natalità e la genitorialità e di sostenere economicamente le famiglie nei primi anni di vita dei loro figli, che sono generalmente i più onerosi.

Nel prossimo paragrafo vediamo in modo dettagliato di quanto aumenteranno gli importi per queste famiglie appena menzionate.

In foto, due genitori con due figli piccoli in attesa degli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023.

Aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023: quanto spetta

Nel paragrafo precedente abbiamo visto che gli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023 spettano ad alcuni nuclei familiari in particolare.

In attesa di novità sulla rivalutazione, attese entro la metà di gennaio, vediamo a quanto ammontano questi aumenti in base alle categorie interessate.

Dunque, la legge di bilancio 2023 ha previsto l’aumento del 50% dell’importo base dell’Assegno Unico per queste famiglie:

Inoltre, sarà applicato un aumento anche sulla maggiorazione forfettaria per famiglie numerose con quattro o più figli. Infatti, la maggiorazione salirà da 100 a 150 euro a partire da febbraio 2023.

Potrebbe interessarti anche la tabella riassuntiva sugli aumenti dell’Assegno Unico a febbraio 2023.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp