Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro / Aumento contratti vigilanza: quanti soldi in più

Aumento contratti vigilanza: quanti soldi in più

Da giugno 2023 parte l’aumento dei contratti di vigilanza, vediamo a quali lavoratori spetta una busta paga più ricca.

di Alda Moleti

Agosto 2023

Nell’articolo di oggi vedremo in cosa consiste l’aumento dei contratti di vigilanza privata in vigore da giugno 2023 (scopri le ultime notizie su lavorodisoccupazioneofferte di lavoro e concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Come cambia nel 2023 il CCNL per gli addetti alla vigilanza?

Dopo quasi otto anni di tavoli di discussione è stata raggiunto un accordo per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale (CCNL) per i dipendenti di imprese e agenzie di vigilanza privata e servizi fiduciari.

In questo contesto è stato assegnato un aumento di stipendio alle Guardie Particolari Giurate (GPG) e gli addetti ai servizi fiduciari. Nello specifico l’aumento sarà di 140 euro, spalmati in 5 anni, più 400 euro alle Guardie Giurate per il periodo di vacanza contrattuale.

L’aumento è stato comunque inserito in un quadro più ampio di rinnovo del contratto, dove sono previste anche modifiche agli scatti di carriera. Il nuovo CCNL sarà in vigore per tre anni dal 1° giugno 2023 fino al 31 maggio 2026.

L’intesa sul rinnovo contrattuale è stata firmata da Filcams, Fisascat e Uiltucs e le associazioni imprenditoriali del settore, cioè Anivip, Assiv, Univ, Legacoop Produzione e Servizi, Agci Servizi e Confcooperative Lavoro e Servizi. Potete scaricare l’ipotesi dell’accordo (firmata il 30 maggio 2023) cliccando sul pulsante Download qui sotto.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTubeInstagram.

Come funziona l’aumento dei contratti di vigilanza?

Il nuovo CCNL stabilisce, tra le altre cose, degli aumenti che riguardano delle categorie specifiche. In dettaglio ci saranno 140 euro per il IV livello GPG e per il livello D dei servizi fiduciari e 400 euro solo per le Guardie Particolari Giurate (GPG).

Per quanto riguarda i 400 euro di vacanza contrattuale, questi saranno versati alle Guardie Particolari Giurate in tre soluzioni:

I 140 euro di aumento, che spettano invece al IV livello GPG e al livello D dei Servizi Fiduciari, saranno corrisposti ai lavoratori nell’arco di 5 anni:

Quanto guadagnano gli addetti alla vigilanza e ai servizi fiduciari?

In base al Contratto Collettivo Nazionale in vigore, questa è la retribuzione annuale per gli addetti alla vigilanza privata e ai servizi fiduciari. In ogni caso ai lavoratori a cui si applica questo CCNL spetta sia la tredicesima che la quattordicesima mensilità, che vanno aggiunte agli importi.

Tabella degli stipendi del personale amministrativo e tecnico-operativo

LivelloStipendio annuo lordo
Quadro23.431,32euro
I20.328,36 euro
II20.328,36 euro
III17.079,72 euro
IV15.346,56 euro
V14.576,64 euro
F12.868,08 euro

Tabella degli stipendi del personale dei servizi fiduciari

LivelloStipendio annuo lordo
A17.914,20 euro
B16.285,68 euro
C13.680,00 euro
D11.400,00 euro
E10.748,64 euro
F9.771,36 euro
Aumento-dei-contratti-di-vigilanza-tabella
Tabella ufficiale degli stipendi per gli addetti alla vigilanza.

Carriera è più veloce per gli addetti alla vigilanza grazie al nuovo CCNL

Il nuovo CCNL degli addetti alla vigilanza privata e ai servizi fiduciari, in vigore da giugno 2023, prevede altri cambiamenti, ad esempio una riforma dei livelli.

Prima di tutto dal 1° giugno 2023 le Guardie Giurate Particolari (GPG) per passare al IV livello non dovranno più rimanere 24 mesi nei livelli V e VI, ma solo 18 mesi. In parole povere per fare carriera e raggiungere il IV livello ci vorranno 12 mesi in meno rispetto al vecchio contratto.

Ancora, è stato eliminato il livello F per il contratto dei servizi fiduciari, quindi il livello E sarà da giugno 2023 il livello di ingresso. Inoltre sarà necessario rimanere 18 mesi nel livello E per passare al livello F.

Infine, il documento firmato dell’intesa chiarisce anche che è in corso di stesura del testo per la contrattazione di secondo livello.

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori.

Altre modifiche al CCNL per gli addetti alla vigilanza

Durante la riunione, che ha portato all’intesa sul nuovo contratto, le parti sono state d’accordo anche sulla necessità di potenziare l’applicazione di questi aspetti:

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=9QUt6MCjsLk&w=560&h=315]

Un altro aumento di stipendio a luglio per gli addetti alla vigilanza

Per concludere ricordiamo che, per i lavoratori dipendenti delle agenzie di sicurezza e di vigilanza, lo stipendio da luglio a dicembre 2023 sarà comunque più alto e non per effetto di modifiche al CCNL.

Per tutti i lavoratori dipendenti, pubblici e privati, è infatti previsto uno sgravio contributivo, che farà salire lo stipendio netto, perché ridurrà i contributi da versare. In dettaglio questo esonero contributivo sarà applicato da luglio a dicembre 2023 in questa misura:

Trovate un prospetto completo nel nostro articolo dedicato proprio agli aumenti di stipendio di luglio 2023.

Ecco i 5 articoli sul lavoro preferiti dagli utenti:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp