Aumento pensione minima e bonus 150 euro a novembre: importi

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro: ecco i nuovi importi migliorati per effetto della rivalutazione anticipata, del conguaglio 2021 e della misura inserita nel Decreto Aiuti ter.

4' di lettura

Aumento pensione minima e bonus 150 euro a novembre: ecco i nuovi importi (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE:

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro: cosa accade a ottobre?

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro: a novembre assegni più alti per chi riceve il trattamento minimo.

Una boccata d’ossigeno destinata a durare un solo mese: la misura voluta dal Governo Draghi e inserita nel Decreto Aiuti ter, infatti, è una tantum (erogata solo una volta), come lo è stato il Bonus 200 euro.

Questo mese i titolari della pensione minima potranno beneficiare di un qualche euro in più per effetto della rivalutazione anticipata del 2% disposta dal Governo per fare fronte all’inflazione, ai costi elevati dell’energia e per proteggere il potere d’acquisto delle pensioni.

Quindi, dai 524,35 euro percepiti regolarmente (maggiorazione esclusa), l’importo salirà di 10,49 euro per arrivare a 534,84 euro.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

A novembre, invece, il valore del trattamento minimo riceverà un’altra spinta verso l’alto: oltre al Bonus 150 euro, gli importi saranno rivalutati aggiungendo il valore del conguaglio della perequazione 2021. Ne parleremo nei prossimi paragrafi.

Leggi quanti soldi spettano con:

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro: cosa succede a novembre?

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro. Abbiamo visto come l’importo della pensione minima sia aumentato di una decina di euro a ottobre, anticipandovi le novità previste a novembre.

Il mese prossimo gli importi delle prestazioni previdenziali e assistenziali verranno ulteriormente aumentati (in misure ancora più impercettibili) per effetto del conguaglio della perequazione del 2021: parliamo dello 0,2% in più.

La pensione minima, dunque, già portata a 534,84 euro a ottobre, aumenterà di 1 euro e 7 centesimi, arrivando a 535,91 euro, per un incremento totale (rivalutazione del 2% + conguaglio dello 0,2%) di 11,56 euro.

Nulla di trascendentale, dunque, in relazione ai costi per l’energia e per l’acquisto dei beni di prima necessità lievitati considerevolmente negli ultimi mesi.

Un po’ di ossigeno in più, come detto, arriverà grazie al Bonus 150 euro. La misura di sostegno verrà erogata in automatico ai pensionati che non superano i 20.000 euro di reddito, relativo all’anno di imposta 2021.

Quindi, considerato che chi riceve la pensione minima ha un reddito annuo piuttosto basso (6.085,30 euro personale; 12.170,60 euro da coniugato), il Bonus 150 euro spetta, senza ombra di dubbio, ai titolari del trattamento minimo.

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro
Aumento pensione minima e Bonus 150 euro: ecco i nuovi importi.

Pensione minima e maggiorazioni sociali: a chi spettano?

Aumento pensione minima e Bonus 150 euro. Ricordiamo anche che, in presenza di determinati requisiti reddituali (reddito annuo personale non superiore a 6.816,55 euro; reddito annuo da coniugato non superiore a 27.266,20 euro), la pensione minima può essere integrata con la maggiorazione sociale e arrivare a un importo di 660,27 euro al mese.

L’importo della maggiorazione sociale è fisso ed esente da Irpef e varia in base all’età del pensionato:

  • 25,83 euro al mese per i pensionati tra 60 e 64 anni;
  • 82,64 euro al mese per i pensionati tra 65 e 69 anni;
  • 136,44 euro al mese per i pensionati con almeno 70 anni, non titolari della quattordicesima;
  • 124,44 euro al mese per i pensionati con almeno 70 anni, titolari della quattordicesima.

Per saperne di più sulla maggiorazione sociale, leggi questo approfondimento di The Wam.net.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie