Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni » Previdenza e Invalidità / Aumento pensione minima maggio: l’INPS è muto

Aumento pensione minima maggio: l’INPS è muto

Aumento della pensione minima a maggio 2023: arriverà davvero? Ora si parla di giugno o addirittura di luglio. Ecco tutte le ultime notizie in merito.

di Carmine Roca

Aprile 2023

Aumento della pensione minima a maggio 2023? Facciamo chiarezza (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Aumento della pensione minima a maggio 2023: il silenzio dell’INPS

L’INPS non ha ancora prodotto chiarimenti sull’aumento della pensione minima a maggio 2023 e, arrivati al 25 aprile, un eventuale colpo di scena ci sembra molto poco probabile, se non impossibile.

Negli importi delle pensioni di maggio, visibili sul sito dell’INPS, accedendo tramite credenziali (SPID, CIE, CNS) al Fascicolo previdenziale del cittadino, non c’è traccia degli aumenti.

Eppure questi sono stati confermati dalla circolare numero 35 dell’INPS, pubblicata lo scorso 4 aprile: parliamo dell’1,5% in più sulle pensioni minime percepite da chi ha meno di 75 anni di età e del 6,4% in più sulle pensioni minime degli over 75 anni.

Aumento della pensione minima a maggio 2023? Crediamo di no, ad oggi nessuna fonte ufficiale conferma l’incremento dei trattamenti al minimo per il mese prossimo, ma finché c’è vita, c’è speranza.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Aumento della pensione minima a maggio 2023: quali sono?

Nei precedenti paragrafi vi abbiamo riferito che le possibilità di un aumento della pensione minima a maggio 2023 sono ridotte… al minimo (perdonate il gioco di parole).

Dall’istituto previdenziale, dopo la circolare del 4 aprile, tutto tace. Possibile, a questo punto, che gli aumenti possano essere calcolati sulle pensioni di giugno 2023.

Non appena ci sarà il via libera alle erogazioni, ai pensionati al minimo spetteranno anche gli arretrati non corrisposti da gennaio 2023 fino al mese precedente il pagamento degli aumenti.

Ricordiamo che con l’ultima rivalutazione (7,3%), le pensioni minime sono aumentate fino a 563,74 euro al mese, per 13 mensilità.

Inoltre, come stabilito dalla legge di bilancio 2023, sugli importi al minimo spettano, per il 2023, ulteriori aumenti dell’1,5% per i pensionati sotto i 75 anni di età e del 6,4% per i pensionati che hanno almeno 75 anni di età.

In pratica parliamo di un aumento mensile di 8,46 euro per chi ha meno di 75 anni (572 euro) e di 36,08 euro al mese per chi ha 75 o più anni di età (599,82 euro).

Aumento della pensione minima a maggio 2023: di quanto aumenta con gli arretrati?

Dunque, se gli aumenti dovessero essere erogati a giugno, i pensionati al minimo riceveranno 563,74 euro di pensione, più 8,46 euro o 36,08 euro di aumenti, più gli arretrati. Calcolati da gennaio a maggio 2023, avrebbero un importo di 42,30 euro o 180,40 euro, a seconda dell’età.

Quindi, addizionando la pensione “base”, all’aumento di giugno e agli arretrati da gennaio a maggio 2023, la pensione minima di giugno 2023 per i pensionati con meno di 75 anni sarà di 614,50 euro (563,74 + 8,46 + 42,30 euro), mentre i pensionati con 75 o più anni di età percepirebbero un assegno di 780,22 euro (563,74 + 36,08 + 180,40 euro).

Siamo, comunque, nel campo delle ipotesi (secondo il segretario generale della UIL pensioni, Carmelo Barbagallo, gli aumenti arriveranno soltanto a luglio 2023). Non appena avremo notizie ufficiali in merito vi aggiorneremo su TheWam.net e sul nostro nuovo sito Lavoroepensioni.it.

Aumento della pensione minima a maggio 2023
Aumento della pensione minima a maggio 2023: in foto un anziano deluso e preoccupato.

Aumento della pensione minima a maggio 2023: cosa accadrà nel 2024?

Prima di concludere il nostro aggiornamento sull’aumento della pensione minima a maggio 2023, vi ricordiamo che gli incrementi dell’1,5% e del 6,4% sono transitori.

Significa che rimarranno in vigore fino al 31 dicembre 2023. Dal 1° gennaio 2024, sulle pensioni minime verrà calcolato un adeguamento del 2,70% uguale per tutti, senza distinzioni di età.

Prendendo come esempio l’importo attuale (che verrà rivalutato sulla base dell’inflazione registrata quest’anno), la pensione minima aumenterà di 15,22 euro, salendo a circa 579 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp