Andrea Fantucchio
E' sempre stato un ragazzo curioso, ottimista e intraprendente. Dopo il diploma al liceo classico di Avellino, Pietro Colletta, si è dedicato al giornalismo. Prima nel sito provinciale Orticalab e poi in quello regionale Ottopagine: il portale di informazione territoriale più letto in Campania. Lì si occupa di cronaca nera e giudiziaria. Ma il suo lavoro non si svolge solo fra aule di tribunale e sulle scene del crimine. Si diletta, infatti, a creare video-reportage che raccontino l'attualità della sua città o di personaggi interessanti. Lettore vorace: i suoi generi preferiti sono il fantasy, il noir, i gialli e l'hard boiled. Adora biografie e racconti storici. I suoi autori di riferimento sono Indro Montanelli, James Ellroy, Andrzej Sapkowski, John Ronald Reuel Tolkien, Mario Puzo, Emilio Salgari, Stieg Larsson, Jo Nesbø. Non per forza in quest'ordine. Cinque libri che non mancano nella sua biblioteca: Il padrino, L.A. confidential, La spada del destino, Uomini che odiano le donne e Il Signore degli Anelli. Cinque film che non mancano nel suo ipad: Steve Jobs, Wall Street, Il Padrino, Inception, Lo squalo. E' sempre stato molto sportivo: pratica quotidianamente jogging. Non rinuncia alla partita di calcetto settimanale. Adora il pugilato. Affascinato dalle nuove tecnologie e dalla comunicazione in tutte le sue declinazioni. Pratica quotidianamente Yoga e meditazione.