Autostrade A16 e A14, il gip ribadisce: quelle barriere stradali vanno sostituite

Autostrade A16 e A14, il gip ritiene inadeguato il piano di sostituzione delle barriere stradali promosso da Autostrade.

1' di lettura

Lavori giudicati inadeguati e mancate relazioni di controllo. Bocciato, dal gip di Avellino Fabrizio Ciccone, il piano di Autostrade per sostituire le barriere stradali finite nell’indagine della Procura di Avellino. Parliamo di quelle sequestrate tra Baiano e Benevento e l’A14 Bologna-Taranto, tra Pescara e Pedaso. Il gip ha respinto anche la richiesta di rimozione dei sigilli alle corsie contigue il margine destro della carreggiata in corrispondenza delle barriere.

Strage bus, inchiesta bis della Procura di Avellino

L’inchiesta della Procura di Avellino è scattata dopo il processo per la strage del bus di Acqualonga. Una tragedia che nel 2013 è costata la vita a 40 persone. Autostrade ha così scelto di sostituire i tirafondi “Liebig Plus” con barre filettate inghisate di malta cementizia. Tecnica bocciata dall’Ufficio Ispettivo Territoriale di Roma e dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. La concessionaria ha proposto la “procedura di verifica locale”, bocciata dal gip che la ritiene egualmente inadeguata. Si tratta di una strategia di intervento che, per la Procura, è al risparmio e non adeguata alle norme vigenti. Il giudice per le indagini preliminari contesta ad Autostrade anche di non aver sottoposto il progetto di sostituzione delle barriere al controllo del Ministero.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!