Avella, droga e resistenza a pubblico ufficiale: 35enne ai domiciliari

Domiciliari per il 35enne di Avella arrestato dai carabinieri della stazione locale con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Avellino, occupa casa popolare: assolta, ne aveva bisogno
1' di lettura

Domiciliari per il 35enne di Avella arrestato dai carabinieri della stazione locale con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Questa mattina, 5 dicembre 2019, si è svolta l’udienza di convalida. L’indagato era assistito dall’avvocato Antonio Falconieri, la pubblica accusa è stata rappresentata dal pm Luigi Iglio. La difesa ha ottenuto proprio i domiciliari dopo la convalida della misura cautelare. Il 35enne – secondo la ricostruzione dei militari – ha lanciato dal finestrino un involucro con all’interno cocaina e marijuana, dovo aver urtato con l’auto un carabiniere ed essersi allontanato. L’indagato si è poi spontaneamente presentato ai carabinieri che hanno eseguito l’arresto.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!