Avella, abuso d'ufficio e truffa: sette indagati

Sette indagati. Nell'inchiesta, sul Comune di Avella, condotta sostituto procuratore, Teresa Venezia, e delegata alla guardia di finanza di Avellino.

tribunale avellino tre
1' di lettura

Sette indagati. Nell’inchiesta, sul Comune di Avella, condotta sostituto procuratore, Teresa Venezia, e delegata alla guardia di finanza di Avellino. Vengono contestati, a vario titolo, i reati di truffafalso e abuso in atti d’ufficio. A riportare per primi la notizia sono stati i colleghi de Il Quotidiano del Sud, edizione di Avellino. Il Pm, in attesa del deposito di una nuova consulenza tecnica, ha richiesto una proroga di altri sei mesi di indagini. A decidere se concederla, sarà il gip presso il tribunale di Avellino, Paolo Cassano. Fra gli indagati ci sono degli amministratori, un tecnico e un imprenditore. Una delle denunce si riferiva alla gestione del nuovo pozzo. Nel 2018 i carabinieri avevano acquisito una serie di atti sul noleggio e i costi di alimentazione.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!