Avellino, allarme criminale e nuovo clan: la conquista parte dai quartieri

3' di lettura

Se l’ipotesi degli investigatori è giusta, e se cioè è vero che un nuovo gruppo criminale ha deciso di mettere le mani sulla città, allora è necessario valutarne anche la strategia. A partire dalle basi: con la presenza nei quartieri di personaggi di riferimento. Da Valle a San Tommaso, da Rione Mazzini a Contrada Quattrograna, da Rione Parco a Borgo Ferrovia. Presenza indispensabile se si vuole conquistare il territorio.

Se esiste un nuovo clan, la guerra è stata dichiarata a quella zona grigia che da un ventennio si è redicata ad Avellino

Se esiste un nuovo clan – ma a oggi si tratta di ipotetiche ricostruzioni investigative -, lo scopo dovrebbe essere quello di spazzare via, con ogni mezzo, i referenti di quella zona grigia che in questi ultimi venti anni si sono radicati ad Avellino costruendo legami anche con ambienti vicini all’amministrazione comunale. Una zona grigia che – e lo abbiamo già scritto – ha avuto una gestione del potere criminale a bassa intensità. Niente pistole o bombe. Niente droga. Ma usura, appalti, speculazioni immobiliari, attività commerciali. Un “gruppo di potere” venuto fuori dal dissolvimento del clan Partenio e che del clan Partenio non avrebbe mai commesso gli errori. Primo fra tutti: una violenza esibita e la gestione del traffico di droga, in particolare sulla tratta Spagna-Milano-Avellino. Violenza (omicidi, bombe pestaggi), che insieme agli stupefacenti hanno decretato la fine del gruppo dei Genovese e le successive pesanti condanne.

Come poter escludere che il “progetto” di conquista non riguardi anche il Montorse dove da mesi la fibrillazione è evidente

Se esiste un disegno criminale preciso, se cioè un nuovo clan ha deciso di conquistare una città che non ha padroni (ma – come detto – “gruppi di potere”, non avvezzi all’uso delle pistole), perché non ipotizzare che si ripercorra, lo stesso schema del clan Partenio, e che il “progetto” si estenda nel Montorese e nel Serinese, dove pure le fibrillazioni e le auto in fiamme sono diventate in questi mesi una costante?

Del resto, proprio il clan Partenio aveva trovato in quelle zone dei referenti molto temuti, e che avevano ucciso i vecchi esponenti sul territorio del clan Cava (storicamente presente in quella zona).

Da qualche parte si ventila la possibilità che il nuovo gruppo criminale abbia dei legami forti con famiglie del Nolano. Ma è una possibilità che al momento resta sullo sfondo. Non ci sono elementi necessari neppure per suggerire questa ipotesi. Che poi ci siano dei rapporti, è un altro discorso, ma quella in atto ci sembra una questione del tutto locale.

Il Nolano e il Vallo di Lauro sono zone delicate, come delicati sono in quell’area i rapporti di forza. La potenza dei clan risiede anche in un radicamento storico, che poco sembra avere in comune con quello che accade ad Avellino.

Che la situazione è proccupante lo confermano l’invio dei reparti speciali dei carabinieri, il consiglio comunale straordinario e l’arrivo dell’antimafia

Di certo la situazione è preoccupante. Lo testimonia la presenza in città dei reparti speciali dei carabinieri (Compagnia di intervento operativo), il consiglio comunale straordinario di questo pomeriggio (2 ottobre), interamente dedicato all’emergenza criminale, e l’arrivo domani nel tribunale di Avellino dei vertici dell’antimafia napoletana.

Evidentemente gli investigatori hanno tra le mani indizi concreti, segnali ancora più evidenti delle bombe, i colpi di pistola o l’aggressione a Giacobbe. Tre episodi inquietanti, certo. Ma che se isolati possono suscitare preoccupazione, non allarme. Se invece fossero strettamente connessi tra loro e collegati a una precisa strategia criminale, non potrebbero che provocare quello scontato e comprensibile allarme che la città sta vivendo in questi giorni.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!