Festa: De Cesare faccia sapere se vuole far fallire la Scandone e lo motivi alla piazza

2' di lettura

Nel pomeriggio, in comune di Avellino, il sindaco Gianluca Festa ha incontrato i dipendenti della Scandone, tra questi anche il ds Nicola Alberani. Facce scure e poco rassicuranti, hanno descritto i presenti, che hanno osservato la scena del loro arrivo. Si è discusso del futuro della Scandone, delle intenzioni di De Cesare di partire con il basket oppure lasciare fallire la Scandone.

Ai microfoni di AV Live, il primo cittadino ha parlato dell’incontro e di cosa è emerso.

Ecco le sue parole a riguardo: “Ho incontrato i dipendenti del club. Ho detto ad Alberani di proporre almeno l’ingaggio del coach per riportare il basket in città. Se la risposta dovesse essere negativa, dovranno motivarlo alla piazza e ai tifosi. Dobbiamo capire nel caso perchè si deciderà di far fallire il club. Siamo giunti a una deadline, quella del 2 settembre, è opportuno che la società mostri le carte. Se poi si è deciso di fare fallire 71 anni di storia, si deve dire il perché. Cosa è cambiato da qualche giorno fa, non lo so, devono dirlo Mauriello e De Cesare. Ovviamente, se la volontà fosse quella di fare scomparire la Scandone, riaprirei il dialogo con il presidente Petrucci per salvare la Serie B con una wild card da assegnare a qualche club che rappresenti Avellino. Finché potrò lottare per mantenere in vita la Scandone con la propria matricola lo farò“.

Avellino, Festa: “Per il calcio c’erano 3 offerte di acquisto, perchè non sono state valutate?

Il sindaco Festa continua anche a parlare del calcio Avellino e delle problematiche anche qui, legate alla fideiussione: “Per il calcio sono arrivate tre proposte di acquisizione, alcune di queste anche importanti. Poi prendemmo atto della volontà della Sidigas di continuare con il calcio, e la società in quel caso si è assunta anche l’onere di continuare con il basket. Se c’erano problemi, perchè non si è deciso di cedere il club? Non me lo spiego. Fideiussione? E’ una situazione complessa anche nel calcio, Auspico che qualcuno riesca ad aiutare l’Avellino. Non è facile dare le giuste garanzie. Come un malato che chiede una assicurazione sulla vita, nessuno la firmerebbe”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!