L’Avellino non si ferma. Micovschi e Karic stendono il Teramo

4' di lettura

Secondo successo consecutivo per l’Avellino, il primo in casa al Partenio. I lupi stendono l’ambizioso Teramo di Tedino 2-0. Decisivo il numero 30, il minuto dei gol di Micovschi e Karic, nel primo tempo e nella ripresa. I due ragazzi arrivati in prestito dal Genoa decisivi, quindi, per i 3 punti dei lupi. Una vittoria meritatissima, un ottimo Avellino ha strappato più volte applausi anche per un buon gioco mostrato contro un buonissimo avversario.

Entusiasmo tra il pubblico che ha visto i biancoverdi lottare e imporsi con merito. Gara sicuramente falsata dall’espulsione di Cianci, per una ingenuità, ma l’Avellino ha meritato i 3 punti. Lupi che salgono a quota 6 in classifica, momentaneamente in vetta con Catania, Viterbese e Ternana. Il Teramo resta fermo a 0, dopo il ko di Catanzaro e la gara rinviata con la Sicula Leonzio. Tedino avrà tanto da lavorare per integrare un gruppo nuovo e ancora non ben assettato.

Avellino – Teramo: la cronaca

In un Partenio-Lombardi con quasi 5000 presenze, Avellino e Teramo si sfidano per 3 punti importanti. Ignoffo può sorridere. Finalmente può schierare i nuovi arrivati. Subito titolari Illanes e De Marco. Formazione prudente con una difesa a 5 composta da 4 centrali puri. In attacco emergenza assoluta con il solo Albadoro a disposizione vista la squalifica di Alfageme. Il Teramo dopo la gara rinviata con la Sicula Leonzio, arriva al Partenio con una formazione offensiva. Un 4-3-1-2 con Mungo ad agire dietro Magnaghi e Cianci. Tedino ha preferito non schierare gli ultimi acquisti, ben 5, arrivati negli ultimi giorni di calciomercato.

Primi minuti equilibrati, il Teramo inizia con un ottimo pressing alto a cercare di stanare l’Avellino. I lupi provano con ripartenze rapide a far male agli abruzzesi. Al 15′ reclama il Teramo per un presunto rigore per un tocco di mano di Morero, ma l’arbitro lascia correre. Il canovaccio del match è chiaro. Il Teramo fa la partita, l’Avellino in ripartenza prova a fare male. Al 21′ azione strepitosa di Parisi che viene steso al limite. Dalla punizione seguente, grande conclusione di Di Paolantonio all’incrocio, salva con una prodezza Tomei. Ancora duello Di Paolantonio-Tomei al 25′. Conclusione dell’avellinese e ancora miracolo dell’estremo difensore abruzzese a salvare. Risposta del Teramo al 28′ veemente. Azione sulla sinistra di Bombagi, palla in mezzo per Cianci che calcia a rete a colpo sicuro. Miracolo di Abibi a salvare.

Alla mezz’ora vantaggio Avellino. Azione stupenda sulla sinistra di Rossetti che crossa in mezzo. Diagonale sul secondo palo perfetta di Micovschi che brucia il marcatore e batte a rete per l’1-0. L’azione successiva saltano i nervi al Teramo. Su un fallo di Illanes, reazione spropositata di Cianci che viene così espulso. Teramo in 10.

Al 41′ punizione pericolosissima per il Teramo, il capitano Arrigoni calcia però al lato sulla sinistra di Abibi. Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo 1-0 per l’Avellino. Un buon Avellino, ben messo in campo, ottimi fraseggi e ritmo.

All’intervallo doppio cambio Teramo: escono Mungo e Santoro ed entrano Martignago e l’ex Lasik che torna in campo dopo quasi due anni dal suo gravissimo infortunio.

Il Teramo, dopo un inizio di ripresa in sordina, alza il baricentro. Al 58′ occasionissima da calcio d’angolo. Martignago si smarca a calcia di destro a botta sicura ma spara alto. Al 67′ punizione di Arrigoni, ma la palla finisce sul fondo. Al 70′ contropiede pericoloso dell’Avellino,ottima transizione di Albadoro che smarca Rossetti che dal limite spara alto. Risponde il Teramo al 73′. Azione di Tentardini appena entrato sulla sinistra, palla bassa in mezzo dove si fionda l’ex Lasik che devia in porta, ma salva Parisi sulla linea.

Al 75′ raddoppia l’Avellino. Contropiede magistrale di Micovschi che alleggerisce a Di Paolantonio che serve il neo entrato Karic. Ruleta del centrocampista che a giro insacca alle spalle di Tomei il 2-0.

Avellino – Teramo: il tabellino

Avellino-Teramo 2-0

Marcatori: 30′ Micovschi (A), 75′ Karic (A)

AVELLINO (5-4-1): Abibi; Laezza, Zullo, Morero, Illanes (72′ Karic), Parisi; Micovschi, De Marco (59′ Silvestri), Di Paolantonio, Rossetti (90′ Palmisano); Albadoro. A disp.: Tonti, Pizzella, Celjak, Njie, Falco, Carbonelli, Petrucci. All.: Ignoffo.

TERAMO (4-3-1-2): Tomei; Cancellotti, Piacentini, Cristini, Di Matteo (72′ Tentardini); Santoro (46′ Lasik), Arrigoni (77′ Ilari), Bombagi (72′ Viero); Mungo (46′ Martignago); Cianci, Magnaghi. A disp.: Valentini, Florio, Iotti, Cappa, Birligea. All.: Tedino. 

AMMONITI: 14′ Bombagi, 21′ Piacentini (T)

ESPULSI: 31′ Cianci (T)

ARBITRO: Bitonti di Bologna.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!