Cactus – Ignoffo traghettatore in un mare in tempesta

1' di lettura

Alzi la mano chi avrebbe scommesso un solo euro sulla possibilità di vedere e godere di un Avellino secondo in classifica in qeueste condizioni. Il calcio è un’arte strana. I lupi nonostante i problemi gestionali, con un orecchio teso sempre verso le aule dei tribunali, si godono uno stupendo secondo posto in classifica. Come se non bastasse a Potenza, contro il Picerno, mister Ignoffo ha rivoltato di nuovo come un calzino la squadra a causa di infortuni e problemi gastrointestinali che hanno debilitato alcuni atleti bianco-verdi nell’imminenza della sfida del “Viviani”. Questo Avellino non molla mai ed è un bel vedere: la difesa lotta, Di Paolantonio inventa, gli esterni corrono come maratoneti e l’esordiente Charpentier, da brutto anatrocolo, dopo pochi secondi si è ritrovato ad essere subito protagonista del match rompendo gli indugi mettendo a segno il goal del vantaggio.

E poi c’e’ lui, Giovanni Ignoffo, classe 1977 da Monreale. Un allenatore che sa accettare le sue paure trasformandole in coraggio. Combatte i suoi fantasmi affrontandoli a brutto muso, a costo di rischiare. Ignoffo non fa sconti a nessuno, tantomeno a se stesso. Persona vera, truccata da personaggio, in un mondo di mediocri comparse. Come sempre il tecnico dalla panchina sostiene i suoi uomini fino al novantesimo. Ieri il tecnico è impazzito di gioia per Parisi, ha spronato Charpentier e strabuzzato gli occhi per Di Paolantonio, soffrendo fino all’ultimo secondo di una partita infinita, con il Picerno che non si è mai arrivo alla “garra” irpina.
Che Dio salvi l’Avellino e che ci riservi altri momenti di gioia, sperando che l’oscurità e l’incertezza non prendano il sopravvento su questo gruppo di ragazzi che, senza colpo ferire, stanno volando e sognando.

Di Arturo Scarpaleggia

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie