Avellino Calcio – Un altro stop alle trattative, De Cesare non molla. Per ora

1' di lettura

La trattativa per l’acquisizione dell’Avellino Calcio ha subito una brusca frenata. Come succede oramai da mesi. C’è stato solo un approccio superficiale tra le parti con la cordata capeggiata dall’imprenditore Luigi Izzo e Nicola Di Matteo. Dietro di loro l’ombra di Angelo D’Agostino.

L’offerta, presentata oralmente negli ufficia Sidigas di Napoli, si è scontrata con il secco no di Giannadrea De Cesare. Il patron è rimasto fermo sulle sue posizioni. Due i milioni richiesti dalla società biancoverde contro l’offerta ferma a un milione e 200 mila di euro. La società irpina si è mostrata aperta al dialogo cercando i giusti acquirenti. Finora, stando alle indiscrezioni trapelate dagli ambienti Sidigas, nessuno si è presentato con un’offerta ritenuta adeguata da De Cesare.

Difficile immaginare sviluppi possibili per questa ultima trattativa. Le parti al momento sono distanti e gli imprenditori interessati non sembrano propensi a venire incontro alle richieste di De Cesare.

Intanto il 13 settembre è atteso il ricorso al Riesame da parte della Procura della Repubblica di Avellino avverso alla decisione del Gip sui sequestri applicati a Giannandrea De Cesare.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie