Avellino Calcio – il film completo della protesta biancoverde|VIDEO

5' di lettura

Un fiume inarrestabile di emozioni contrastanti: rabbia, paura, incertezza. Una mattinata intensa e non poteva essere altrimenti. In ballo c’è un patrimonio che appartiene a più generazioni: lo sport avellinese. Il calcio e il basket. In piazza Libertà si sono riuniti centinaia di tifosi, guidati dalla Curva Sud e dagli Original Fans. (A fine articolo tutte le foto della giornata)

Avellino Calcio – il film completo della protesta

Cori, striscioni, un messaggio chiaro rivolto alla società: bisogna lasciare la mano. La ferita fra Gianandrea De Cesare e il mondo biancoverde si fa ogni giorno più profonda. Da un lato l’imprenditore che, dopo le frasi di rito, non sembra davvero intenzionato a vendere. Dall’altro proprio i tifosi che vedono le ore susseguirsi, senza che ci siano risposte. Infatti, per ogni passo avanti, ce ne sono tanti altri da compiere, con le scadenze incombenti. A partire dal 31 luglio quando andranno tesserati dodici giocatori.

Avellino Calcio, vere offerte?

Ma i dubbi riguardano anche gli acquirenti. Con tante Pec inviate, ma nessuna certezza su garanzia e cifre. L’unica proposta, con un prezzo (500mila euro), formulata da Angelo Antonio D’Agostino, non convince. Nonostante il sindaco, Gianluca Festa, continui a promuovere questa cessione. Con un certo imbarazzo. Vista e considerata la terzietà che ci si aspetta da un ruolo di garanzia come quello del primo cittadino.

La giornata è iniziata intorno alle 10.00. I tifosi si sono radunati di fronte al Palazzotto. Maglie verdi, come il colore della speranza alla quale la piazza si è appesa disperatamente. Franco Iannuzzi e Catello iniziano ad arringare la folla. Il lungo corteo si muove.

Siamo proprio davanti al muro biancoverde e procediamo all’indietro per poter riprendere tutto. L’atmosfera è elettrica. La temperatura elevata, non c’entra solo il sole che picchia e non dà tregua. I tifosi ci invitano ad accelerare a non ostruire la coreografia.

Lo striscione davanti a noi lascia pochi dubbi: “Passo dopo passa, qualsiasi sia il destino… onoriamo la maglia, difendiamo Avellino”.

Catello carica i tifosi dell'Avellino
Catello incita i tifosi

Avellino Calcio, il monito di Dell’Anno

Catello racconta di essere stato da De Cesare. La Curva Sud ha avuto un faccia a faccia con l’imprenditore in un bar di Napoli. Dove il numero uno di Sidigas ha ribadito di non voler vendere, se non a un’offerta congrua.

Eppure, quanto accaduto ieri, suggerisce una realtà diversa. L’azienda Ap Green srl, che pure si era interessata all’Avellino Calcio, ha ritirato la sua offerta. Perché non ha ricevuto risposta alla richiesta di prezzo. Insomma, De Cesare non ha voluto neppure provare a stimare il valore dell’Avellino.

Un atteggiamento che ha ulteriormente peggiorato l’umore della piazza. Adesso la priorità, come ribadito stamattina da Mario Dell’Anno, è salvare il pallone.

“Vogliamo vedere il calcio – ha detto il presidente dell’Associazione per la storia – solo il calcio. Se questa società non va via, si sbrighi a far partire tutto. Ora l’importante è non fermarsi”.

Franco Iannuzzi ha attaccato tutti i “lupi da tastiera” che – dopo le lamentele sui social – non sono scesi in piazza.

Franco Iannuzzi e Gianluca Festa

Avellino Calcio, tifosi incontrano Festa

Anche in una giornata così particolare, i tifosi hanno dimostrato il loro grande cuore. Con un lungo, interminabile applauso, dedicato a Flavio Puleo. Il fondatore dei Biancoverdi Insuperabili che è morto dopo una lunga battaglia con un brutto male.

Flavio Puleo – applauso da brividi della Curva Sud

Il corteo si è chiuso davanti al Comune. Dove alcuni delegati dei tifosi hanno incontrato il sindaco, Gianluca Festa. Il primo cittadino ha ribadito la sua linea: in questo momento si deve cedere. E, come detto, ha rimarcato la bontà delle offerta di D’Agostino. Un’offerta che sembra, a molti, troppo esigua.

Il sindaco, che è stato sponsorizzato dal costruttore ed editore di Montefalcione in campagna elettorale, ha offerto risposte non soddisfacenti al nostro collega Michelangelo Freda. A partire proprio dalla congruità – ribadita da Festa – dell’offerta economica di D’Agostino per rilevare l’Avellino. Togliendo i debiti della società, infatti, la cessione così verrebbe pagata appena 250mila euro o giusto qualcosina in più. Secondo noi troppo poco per una squadra e una piazza come quella di Avellino.

Intanto, come detto, i tifosi restano sospesi in un limbo. La loro passione è intatta. Anche se il morale è pieno di crepe, per l’ennesima estate di passione, nonostante la promozione conquistata sul campo. La società continua a tacere. Inspiegabilmente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie