Avellino Calcio
Sport⚡ Vai in versione lampo ⚡

Avellino calcio, incontro Preziosi-D’Agostino. Non sono i soli

0
2' di lettura

Tanti i nomi accostati all’Avellino Calcio in questi giorni. Un tam tam insistente che non è stato frenato neppure dalle vicende giudiziarie. Anzi: ha finito per diventare per alcuni tifosi un palliativo, per altri una croce. Nessuno vuole illudersi e poi rimanere deluso.

Cerchiamo perciò di fare un po’ di ordine in questa situazione intricatissima, senza dimenticare che molto del futuro dell’Avellino calcio dipende dall’esito delle udienze fallimentari del 12 e del 17 luglio ai danni della Sidigas Spa. Ora la possibilità di vendere la società di calcio è irrisoria. Gli acquirenti attendono appollaiati sul trespolo l’esito delle vicende giudiziarie. E c’è anche un incontro fra imprenditori che potrebbe dare una svolta inattesa al futuro della squadra biancoverde. Ve ne parliamo tra poco.

Tanti i nomi, alcuni già noti al pubblico avellinese. L’imprenditore Giovanni Lombardi non ha mai nascosto il proprio interesse per la società biancoverde. Da tempo si è fatto avanti per poter acquisire le quote societarie, ed anche quest’estate non ha negato la propria voglia di far calcio ad Avellino. L’imprenditore, di origini irpine, non ha inoltrato finora una manifestazione d’interesse, reputando le richieste societarie troppo alte.

La cordata guidata dall’avvocato Sergio Capograssi è in attesa di comprendere gli esiti della vicenda giudiziaria. Gli acquirenti, che si celerebbero dietro l’avvocato, si definiscono perplessi e attendono l’esito di venerdì 12 luglio, rimanendo, almeno per il momento, ai margini della trattativa, nonostante i confronti avuti con la società biancoverde. La famiglia Iacovacci continuerebbe a rivestire i panni degli intermediari, senza abbandonare il tavolo delle trattative.

In netto vantaggio sugli altri c’è l’imprenditore irpino Angelo D’Agostino. Il presidente di Sinerergia non ha nascosto il proprio interesse per la formazione biancoverde, ma ha chiarito che se deciderà di farsi avanti, lo farà solo dopo l’esito della complessa vicenda giuridica che coinvolge la Sidigas Spa. Molto probabilmente da solo, nonostante un incontro fra l’imprenditore di Montefalcione con gli emissari di Enrico Preziosi. Una trattativa difficile, ma non impossibile visto l’interesse di Preziosi per il club biancoverde, soprattutto dopo la mancata acquisizione del Palermo Calcio. La coppia D’Agostino-Preziosi, insomma, al momento è un’ipotesi da definire, ma gli incontri fra i due ci sono stati. E il futuro della squadra biancoverde potrebbe svilupparsi sull’asse Avellino-Genova. Preziosi, con il gruppo Marinelli, già l’anno scorso aveva provato ad acquisire il club irpino. Ma, anche per l’intervento di Vincenzo Ciampi, poi fu scelto De Cesare. Non senza che gli imprenditori, proprio Preziosi e Marinelli, chiedessero chiarezza sulla trattativa che gli fu negata. Segreto industriale, si disse allora. Stavolta il re dei giocattoli potrebbe spuntarla.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!

Commenti

Comments are closed.

Potrebbe piacerti anche