Avellino Calcio – chi è Micovschi: studia da Bale e mandava in gol Pellegri

4' di lettura

Due partite ufficiali e mezza amichevole sono davvero poche per giudicare un calciatore. Ma è indubbio che le qualità mostrate da Claudiu Micovschi, dribbling facile e scatto fulminante, potrebbero rappresentare un valore aggiunto per l’Avellino di mister Ignoffo. (La foto di copertina è presa dal profilo facebook di Claudiu Micovschi)

Soprattutto se il talento romeno, 20 anni e Bale come idolo, riuscirà a portare, in un campionato arcigno come la serie C, quella continuità mostrata nella primavera del Genoa. Un’annata da incorniciare che gli ha permesso di essere inserito nei taccuini di numerosi talent scout italiani e non solo. Scopriamone di più.

Da Diosig a Marassi

Micovschi a otto anni gioca per la piccola scuola calcio del Diosig Phoenix, prima di trasferirsi alla Dinamo Oradea e poi fare il salto fra i professionisti, vestendo la maglia della Luceafarul Oradea. La prima squadra italiana che si accorge del suo talento, tutto dribbling e corsa, è il Chievo del presidente Campedelli.

I rossoblù riescono a prendere in prestito Micovschi per sei mesi. Ma, in estate, è il Genoa a investire su di lui, facendogli sottoscrivere un contratto di tre anni. Il nome del giovane talentino rumeno si è aggiunto a una primavera che, negli anni, ha sfornato numerosi giovani interessanti. Qualcuno si è fatto notare anche in serie A e sono arrivati in nazionale. Da El Shaarawy a Perin, entrambi hanno vestito la maglia azzurra, senza dimenticare Sturaro e Mandragora e il giovanissimo Pellegri venduto al Monaco per oltre venti milioni. Micovschi ha spesso mandato in gol il diciassettenne venduto al Monaco per oltre venti milioni.

Gol, assist e classe

La stagione con la primavera del Genoa è stata ricca di soddisfazioni per Micovschi. In 29 presenze, tra campionato e coppa Primavera, ha segnato 15 gol e realizzato quattro assist. Anche al torneo di Viareggio si è messo in mostra guadagnandosi l’esordio nell’Under 19 della Romania.

Goal e assisti Micovschi
Goal e assist per ruolo Transfermarkt.it

L’esplosione di Micovschi è coincisa con l’intuizione del mister Carlo Sabatini di avanzarlo da centrocampista a ala o, all’occorrenza, seconda punta. In una formazione votata all’attacco, che premia gli esterni, il talento del giocatore romeno si esalta. I suoi punti di forza sono infatti lo scatto e il dribbling fulminante favorito da un’ottima tecnica di base. A Genoa Sabatini lo ha fatto lavorare molto sotto porta, allenandone la freddezza. Sacrifici premiati proprio dai quindici gol realizzati. Non pochi per un esterno d’attacco.

Nell’Avellino di Ignoffo

Micovschi ha dimostrato di avere ottimi tempi di inserimento che potrebbero esaltarsi con una punta capace di aprire spazi. Un perno intorno al quale far gravitare il talentino romeno, ma anche altri giocatori dal passo facile come Celjak. Castaldo, per esempio, sarebbe stato una catapulta fondamentale per l’inserimento di giocatori simili. Anche Di Somma sembra averlo capito e forse, anche per questo, ora la sua attenzione è tutta focalizzata su come completare al meglio il reparto offensivo.

Dicono di lui

La Gazzetta dello sport, l’anno scorso, gli ha dedicato più di un approfondimento. La rosea lo ha definito un “gioiello” che ha solo bisogno di essere valorizzato. E ne ha esaltato proprio i punti di forza: tecnica e velocità che dovranno essere messi al servizio della squadra. L’unica pecca di questa giocatore, infatti, potrebbe essere rappresentata proprio la propensione a cercare giocate difficili anche quando non ce n’è bisogno. Se Ignoffo riuscirà a farlo lavorare sempre con e per la squadra, potrebbe togliersi grandi soddisfazioni.

Il precedente in Italia

Volendo trovare analogie, con un altro giocatore rumeno che ha ben figurato in Italia, bisogna tornare a una ventina d’anni fa. Parliamo del connazionale di Micovschi Florin Valeriu Răducioiu. Ala con un buon fiuto del gol che gli ha permesso di siglare anche venti reti in nazionale. A Brescia la sua stagione migliore che gli è valsa anche la chiamata da un Milan che, allora, era guidata da Fabio Capello e viveva l’ultimo ciclo dei tre olandesi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie