de cesare
Sport⚡ Vai in versione lampo ⚡

Avellino Calcio, petizione per mandare via De Cesare

0
1' di lettura

Dopo la richiesta di fallimento respinta accogliendo la volontà di Sidigas di ricorrere a un concordato in bianco e, dopo un sequestro di circa 100 milioni di euro con conseguenze catastrofiche sullo sport avellinese, in particolare sulla Scandone, una cosa è certa: i tifosi dei colori bianco-verdi non vogliono più l’imprenditore Gianandrea De Cesare a gestire calcio e basket. (foto di copertina è del sito Sportavellino.it) (Qui la petizione)

gianandrea de cesare
Gianandrea De Cesare

Sidigas e De Cesare

Un gesto simbolico che mira a raggiungere importanti adesioni per evidenziare il malumore del popolo irpino che si è sentito tradito da un imprenditore che era molto apprezzato in città. L’avvio della petizione online non è stato sostenuto dal tifo organizzato cittadino, ma non si esclude che possa essere appoggiata in seguito.

Una profonda ferita si è infatti aperta fra il numero uno di Sidigas e la piazza. Una ferita che, alla luce dei tempi ristretti, difficilmente potrà essere sanata. Anche se De Cesare dovesse uscire indenne dalle vicende giudiziarie che lo riguardano e dalla questione fallimento congelata proprio dalla procedura di concordato in bianco.

curva sud davanti al tribunale
Curva Sud in protesta davanti al tribunale di Avellino

Avellino Calcio, la Curva Sud

Nei giorni scorsi anche gli ultrà della Curva Sud di Avellino hanno espresso la loro sfiducia nel patron bianco-verde. Molti gli striscioni apparsi in città. Non ultimo quello esposto davanti il palazzo di giustizia del capoluogo irpino durante l’udienza di venerdì. Voci di nuovi acquirenti sono in giro e anche da parecchi giorni. Verranno realmente formalizzate?

Per ora una sola certezza: l’importante – per tanti tifosi – è che al timone della società non ci sia De Cesare. Quella petizione è nata per ricordarlo.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!

Commenti

Comments are closed.

Potrebbe piacerti anche