Sport⚡ Vai in versione lampo ⚡

Avellino Calcio – Ignoffo: “Dobbiamo avere una mentalità vincente”

0
2' di lettura

Domani esordio ufficiale dell’Avellino Calcio in Coppa Italia di Serie C contro la Paganese. In questi giorni Giovanni Ignoffo ha avuto modo di provare il proprio 3-5-2, nonostante l’arrivo di molte pedine importanti avvenute solo nelle ultime ore.

Giovanni Ignoffo, questo pomeriggio, in sala stampa, presenta così il match di domani contro la Paganese: ” Non abbiamo ancora fatto la prima uscita stagionale. Non abbiamo mai fatto una partita amichevole finora. Non abbiamo ancora provato la sinergia tra i reparti. Questa difficoltà è nata con noi, proveremo a colmare col tempo. Abbiamo pianificato il lavoro da svolgere per recuperare la preparazione. Adesso attraverso le partite di Coppa dobbiamo trovare la quadra. Adesso sono curioso di vedere i giocatori in campo, domani sera contro la Paganese abbiamo un bel banco di prova. Numericamente siamo solo 15-16 tesserati. I ragazzi della Juniores sicuramente ci aiuteranno.”

Condizione? “Abbiamo fatto finora 20 allenamenti in 10 giorni e chiaramente non tutti hanno lo stesso livello di preparazione dati gli ultimi arrivi. Voglio arrivare al 25 che stiamo tutti bene fisicamente, ora come ora in coppa non voglio buttar nella mischia giocatori non in condizione. Non possiamo perdere dei calciatori in corso d’opera. Morero, Parisi, Tonti scenderanno in campo è chiaro. Il cantiere come per noi e per altre squadre si chiuderà il 2 settembre, con la chiusura del mercato. Valuteremo tutte le scelte migliori da fare per l’Avellino Calcio. Noi lavoriamo per migliorare il cantiere. Numericamente non siamo al completo, servono ancora 4-5 elementi. All’Arechi sono andato due volte a vedere il triangolare con Bari e Reggina e la sfida di coppa col Catanzaro per capire la qualità degli avversari.”

Un passaggio dedicato anche al calciomercato e al nome di Calaiò: “Suggestione. Gli attaccanti forti li vorrei tutti, vorrei anche Ibrahimovic. Dovete avere pazienza, spero che veniamo compresi nella situazione attuale. Le persone non devono travisare quanto viene scritto, bisogna aver ottimismo. L’entusiasmo dipende sempre dai risultati. La gente deve riavvicinarsi alla squadra, un tempo era diverso. Dobbiamo avere una mentalità vincente per esser sulla strada giusta. Ho accettato a scatola chiusa, per me questa società è una garanzia. Il diretto con il quale mi consulto constante sta lavorando per metterci nella condizione per poter dare il massimo.”

Paganese? “Gioca come noi, noi dobbiamo provare ancora tanto a livello tattico e penso anche gli avversari. Questo è un periodo per le squadre di prova e rodaggio. Mi auguro che i ragazzi comprendano il mio modulo di gioco. Finora i ragazzi stanno recependo al meglio il modulo e spero che arrivino altri calciatori capaci di inserirsi. Guarderò più i miei che gli avversari. Ho visto qualcosa su di loro, sono una squadra tosta, difficile da affrontare, ben messa in campo. Una volta in campo tutti questi ragionamenti sfumano, a Bari ha giocano molto bene. Micovski potrà giocare in qualsiasi ruolo, non per forza calpesterà i piedi a Parisi, possono convivere tranquillamente in campo.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Entra nel gruppo di Facebook e ricevi news, video e immagini esclusive. Partecipa a TheWam!

Commenti

Comments are closed.

Potrebbe piacerti anche