Avellino Calcio – Di Matteo fuori dalla cordata, settimana importante per il closing

Di Matteo sarebbe uscito ufficialmente dalla trattativa. Circelli ed Izzo pronti ad acquisire l'Avellino Calcio.

us avellino
2' di lettura

Archiviata la pratica Rieti con la vittoria della formazione biancoverde di mister Capuano, inizia una settimana importante per la cessione del club.

Nelle ultime ore sarebbe stata confermata l’uscita di Nicola Di Matteo dalla cordata per l’acquisizione dell’Avellino Calcio. Circelli ed Izzo farebbero a meno del sostegno economico dell’imprenditore casertano. L’ex presidente del Campobasso e l’imprenditore di Montesarchio, copriranno la quota di Di Matteo in parti eguali. Domani dovrebbe esser fatta la comunicazione al tribunale di Avellino dell’uscita di Di Matteo dalla volata per il club irpino. L’uscita di Di Matteo dalla cordata è un fattore che non deve passare inosservato dato il suo forte interesse per l’Avellino Calcio. Da comprendere le motivazioni, che al momento rimangono oscure.

L’ipotesi di un socio in sostituzione di Di Matteo non è tramontata. De Lucia, professionista vicino a Luigi Izzo, al momento rimane al fianco dell’imprenditore durante la trattativa senza comparire ufficialmente tra le carte. Non è esclusa la possibilità dell’ingresso in futuro di altri imprenditori.

Tempi burocratici permettendo, da ambienti vicino alla cordata trapela ottimismo. Si ipotizza il passaggio di proprietà dell’Us Avellino nella giornata di giovedì, con appuntamento fissato dal commercialista dei vip Gianni De Vita presso un notaio napoletano. Dagli ambienti Sidigas però, non sembra esser posta la parola fine all’avventura sportiva.

A meno di colpi di scena improvvisi, il cambio di società sembra esser prossimo. Anche l’organigramma societario sembra esser definito. Come già affermato, Polcino dovrebbe ricoprire il ruolo di direttore generale. Da comprendere chi rivestirà il ruolo di direttore sportivo. Come affermato da Salvatore Di Somma in conferenza stampa, in caso del cambio societario, egli stesso sarà il primo a dare le proprie dimissioni. Indiscrezioni ci rivelano l’interesse di Aniello Martone per il profilo di Carlo Musa nel ruolo di diesse. L’ex direttore biancoverde, raggiunto telefonicamente, afferma di non esser stato contattato da nessuno. Aniello Martone sarà assunto come consulente di mercato del club.

Ma la cessione del club non può più aspettare. Questa settimana si rivela fondamentale per la chiusura della trattativa date le scadenze sempre più vicine. Il 3 dicembre è in programma l’incontro tra la Sidigas e i creditori per discutere della ristrutturazione del debito. Intanto si avvicina sempre più il 16 dicembre, ultimo giorno per far fronte al pagamento degli stipendi. La nuova cordata avrebbe pochissimo tempo a disposizione per poter effettuare i versamenti degli emolumenti economici pari a 282.000 euro lordi. Non va dimenticata la presentazione della fideiussione a garanzia degli stipendi così come richiesta dalla Lega Pro pari a 350.000 euro. Poco tempo e tante spese per il la cordata capeggiata da Martone. Questa potrebbe esser la settimana del dentro o fuori da parte degli acquirenti.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!