Avellino, anche Garofalo tra i riconfermati per la prossima stagione

Vincenzo Garofalo resterà all'Avellino. Le conferme dell'agente, accordo per due anni.



1' di lettura

Nel progetto del nuovo Avellino targato Braglia ci sarà Vincenzo Garofalo. Il giovane di Lioni, classe 1999, sarà ancora biancoverde e farà parte di quel progetto giovani tanto caro alla nuova società e a mister Braglia.

Lo avevamo riportato come per il giocatore si potessero aprire le porte della riconferma (qui per leggere la notizia). In effetti il profilo del giovane irpino si sposa su quanto dichiarato da Braglia, che vuole giovani con già esperienza in Lega Pro. E Garofalo, di esperienza ne ha.

Il ragazzo, infatti, nonostante la giovane età (compirà 21 anni ad agosto), ha iniziato nel 2016 allo Spezia, poi fu prelevato dalla Salernitana e poi ancora dal Modena dove trova per la prima volta Eziolino Capuano, nel 2017. Nel 2018 si svincolò e approdò al Pisa che lo girò in prestito al Potenza. Nell’estate 2018 fu acquistato dal Pro Piacenza, dal quale club si svincolò dopo l’esclusione dal campionato lo scorso gennaio 2019. Tornò alla Salernitana che lo girò in prestito fino a giugno scorso a Rieti (dove ritrova Capuano). In estate passò a titolo definitivo alla Sambenedettese di Montero e a gennaio 2020 è stato voluto da Capuano ad Avellino, a casa sua. Inoltre, Garofalo ritroverà Domenico De Simone, vice di Capuano al Rieti la stagione 2018-19 e che sarà vice di Braglia.

L’agente conferma l’accordo per due anni

A confermare tutto, l’agente del calciatore, Giovanni Tateo, che a SportAvellino.it, ha ammesso come ci sia l’accordo per i prossimi due anni ad Avellino. Il giocatore è felice di restare in Irpinia, a casa sua, essendo di Lioni. Inoltre l’Avellino, essendo Garofalo un 1999, può puntare anche sul fattore minutaggio under, che può servire per portare introiti in biancoverde.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!