Avellino, calunnia all’ex direttrice del carcere: condannato

Avellino, calunnia all'ex direttrice del carcere: condannato
1' di lettura

Un anno e quattro mesi di reclusione, pena sospesa. E’ questa la condanna decisa dal giudice presso il tribunale di Avellino, Gilda Zarrella, per l’ex direttore sanitario del carcere di Bellizzi, Bruno Aliberti, accusato di calunnia ai danni dell’ex direttrice del penitenziario avellinese, Cristina Mallardo.

Il dirigente sanitario – secondo l’accusa – aveva dichiarato il falso riguardo una firma su un documento. La Procura aveva chiesto tre volte l’archiviazione, a cui la difesa della Mallardo (avvocato Gaetano Aufiero) si era sempre opposta. Avvalendosi anche di una perizia grafologica per dimostrare come, la firma sul documento, fosse proprio quella di Aliberti difeso dall’avvocato Benedetto Vittorio De Maio.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!