Avellino, camionista eroe: malore in A16, evita strage e muore

Incidente mortale dopo il Casello Avellino Ovest
1' di lettura

Un gesto estremo che ha salvato la vita di tanti. Continuano ad arrivare decine di messaggi, da tutta Italia, alla famiglia di Francesco Franzese, 54 anni di San Giuseppe Vesuviano, il camionista che due giorni fa è deceduto lungo l’autostrada A16 Napoli-Canosa, poco più avanti del casello Avellino Ovest in direzione del capoluogo partenopeo. Il camionista, dopo aver avvertito i primi sintomi di un malore, ha rallentato e sterzato andando a finire contro un muro di contenimento.

Proprio sull’A16, nel 2013 verso Monteforte Irpino, si era registrato un incidente che era costato la vita a 40 persone. Un bus aveva sfondato il guardrail precipitando dal viadotto dell’Acqualonga.

Franzese, con la sua manovra, ha evitato una strage. Quando i soccorritori sono arrivati oltre il casello di Avellino-ovest, il camionista era già morto. A occuparsi della ricostruzione dell’incidente, sono stati gli agenti della Polizia stradale di Avellino Ovest agli ordini del vicequestore Renato Alfano e dell’ispettore Oreste Bruno.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!