Avellino, caos mercato. Il sindaco: a Valle solo chi paga, Campo Genova dal 28 gennaio

Conferenza stampa del sindaco dopo la protesta degli ambulanti

2' di lettura

“Stiamo scoperchiando un pentolone, queste proteste si spiegano così”. Il sindaco Gianluca Festa, affiancato dalla vice Laura Nargi, ha tenuto una conferenza stampa poco dopo le proteste degli ambulanti del mercato bisettimanale (che hanno sfilato in corteo fino alla prefettura). Ha spiegato le ragioni dell’amministrazione. E più volte puntato il dito contro qualche rappresentante sindacale “che mira a fare gli interessi della sua organizzazione e non di chi rappresenta”.

“A luglio – ha dichiarato Festa – abbiamo annunciato che il terminal dei bus sarebbe stato spostato il sette gennaio da piazza Kennedy. Per ragioni che sono ovvie a tutti: quell’area non è attrezzata e urbanisticamente è irragionevole avere lì il terminal. Abbiamo individuato nell’aria antistante lo stadio Partenio quella più adatta e comunicato agli ambulanti che il mercato sarebbe stato di conseguenza trasferito”.

Trattative interminabili con gli ambulanti

“Con gli ambulanti e i loro rappresentanti – ha continuato il sindaco – sono iniziate delle trattative, dei confronti, per verificare la zona più adatta dove ospitare la fiera. Si è parlato di Borgo Ferrovia, Viale Italia, Campo Genova. Ma evidentemente non siamo mai arrivati a una conclusione, perché qualche rappresentante sindacale ha ritenuto che tanto non avremmo fatto più nulla. E la nostra intenzione sarebbe rimasta lettera morta. Si sbagliava. Quello che diciamo, facciamo. E così a gennaio i pullman si sono spostati. Purtroppo, proprio per il protrarsi del confronto, i lavori a campo Genova sono iniziati solo il 27 dicembre. E quindi abbiamo valutato la possibilità – anche su indicazione di alcuni ambulanti – di allestire la fiera nel rione Valle. Tutto qui”.

Festa: devono versare un milione di arrestrati

Ma non solo. “C’è poi la questione tributi. Ci sono arretrati, tra Tosap e Tari per un milione di euro. Una cifra enorme. Le regole vanno rispettate, e quindi bisogna versare quelle cifre. Naturalmente anche rateizzando. C’è poco da fare. Andrà a Valle, sabato prossimo, solo chi ha avviato le pratiche per quei pagamenti. Non andranno i morosi. Anche perché in caso contrario, come potrei chiedere il versamento dei tributi agli altri commercianti cittadini che pagano fino all’ultimo centesimo?”

“I lavori a Campo Genova termineranno il 28 gennaio. Per quella data il mercato bisettimanale avrà una nuova sede. E ospiterà solo gli ambulanti in linea con i pagamenti. Nel frattempo la città è al mio fianco. E voglio anche ricordare una cosa a qualcuno che soffia sul fuoco: l’occhio delle forze dell’ordine è sempre vigile”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!