Avellino, esplode auto di un dipendente della Provincia. Si indaga

1' di lettura

Un’auto è esplosa intorno alle undici di questa mattina alle spalle di palazzo Caracciolo, ad Avellino. Dall’altra parte della strada si stava svolgendo la manifestazione dei vigili del fuoco, in occasione degli ottanta anni dalla fondazione del corpo.

Lo scoppio ha interessato la Ford che era stata parcheggiata qualche ora prima da un dipendente della Provincia. La deflagrazione è stata molto forte, distintamente sentita anche a distanza. Sul posto sono immediatamente interveniti i vigili del fuoco (erano già lì), e una pattuglia dei carabinieri. Si stanno effettuando i rilievi necessari per capire le cause dell’esplosione. Al momento non si può escludere la pista dolosa. Alcuni testimoni avrebbero affermato di aver visto una o due persone allontanarsi in modo repentino e sospetto dall’auto poco prima del boato.

L’analisi della vettura potrebbe dare conferma a questa ipotesi. Resta comunque un dato: è almeno raro che una automobile esploda a motore spento e senza un apparente motivo. Gli investigatori hanno anche ascoltato il proprietario dell’auto.

Le indagini continuano. Si cerca di capire cosa è accaduto e se ci sono persone copinvolte anche grazie al supporto delle videocamere di sorveglianza.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!