Il grande progetto per l’ex Moscati è una sciocchezza. Ecco perché

1' di lettura

Il grande progetto del sindaco Gianluca Festa sulla sorte della struttura che ospitava l’ospedale Moscati lungo viale Italia continua a raccogliere dissensi. L’ultimo arriva dall’associazione Avellino Rinasce.

“Abbiamo appreso dai mezzi di stampa e TV dell’intenzione del nuovo sindaco – si legge in una nota – di destinare l’ex-Moscati a campus universitario, e che il Comune avrebbe già preso contatti con la Regione Campania per entrare in possesso del plesso, ottemperando lo scambio con i suoli su cui in parte è costruita la Cittadella Ospedaliera”.

Il grande progetto dell’ex Moscati

Il proprietario sbagliato

“Ci permettiamo di informare il sindaco – continua – che lo stabile è di proprietà del Moscati e non della Regione: se davvero ha avviato i contatti lo ha fatto con il proprietario sbagliato. Ma non solo: esiste un vincolo di utilizzo a scopo ospedaliero perpetuo sullo stabile storico. E ancora: esiste un vincolo dell’intera area a vocazione sanitaria”.

Servono almeno otto milioni

“Un diverso utilizzo – spiegano i componenti dell’associazione – comporterebbe almeno la duplicazione di quanto necessario alla sua riqualificazione. A tal proposito ricordiamo che occorrono circa 8 milioni all’edificio storico volendolo riutilizzare per la sua naturale vocazione. Non si capisce come un Comune in predissesto possa accollarsi una operazione così onerosa. Procedere attraverso un eventuale Bando Europeo significherebbe allungare oltre modo i tempi di riutilizzo. Restiamo in attesa di essere ricevuti: al momento ci è stato riferito che i preparativi per i festeggiamenti di Ferragosto impedivano a Festa di occuparsi d’altro. Siamo fiduciosi che ci riceva presto, insieme ai commercianti della zona: discorrendo sarà possibile trovare una soluzione ragionevole che metta d’accordo tutti. Come ad esempio trasferirci l’Asl di Avellino.”

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie