Avellino. Festa della polizia. Il questore: reati in calo

2' di lettura

“Senza discorsi autoreferenziali, va detto che i reati in provincia di Avellino sono in calo del 5 per cento”. In estrema sintesi è questo il bilancio della polizia in Irpinia che il questore di Avellino, Luigi Botte, ha ufficializzato questa mattina durante la 167esima edizione della Festa della Polizia. La manifestazione si è tenuta presso il conservatorio Cimarosa.

Più prevenzione e controllo

Il capo degli uffici di via Palatucci ha evidenziato un “potenziamento dei servizi di controllo del territorio”, attraverso l’applicazione di misure di prevenzione come “l’allontanamento di soggetti, noti per reati legati agli stupefacenti, da luoghi sensibili come scuole”.

L’analisi del questore si è focalizzata prima sull’attività di prevenzione, con “espulsioni e accompagnamento con scorta sanitaria, di immigrati non irregolari ma autori di reati che ne hanno alimentato la pericolosità sociale”.

Due le operazioni simbolo

E poi ha parlato di due delle indagini più complesse che hanno avuto come teatro Avellino.

I poliziotti hanno sgominato una rete di spaccio, soprattutto cocaina, che si èp sviluppata fra Avellino e il ristretto hinterland. Un’indagine che era sfociata in sei arresti.

E un’altra inchiesta che ha rivelato l’esistenza di un fenomeno, come quello del riciclaggio, anche in provincia di Avellino.

“Un’indagine – ha spiegato Botte – condotta in sinergia con la finanza, sotto la magistrale direzione della Procura della Repubblica di Avellino”. Si riferisce a un’operazione che ha rivelato una truffa, con successivo riciclaggio, consumata con falsi buoni fruttiferi.

Maggiore sinergia tra Dda e procura

Botte si augura una maggiore sinergia fra la Procura distrettuale e quella ordinaria. Parole di stima del dirigente sono state rivolte anche al Prefetto di Avellino, Maria Tirone, che con Botte condivide un’esperienza di lavoro in Calabria. Lì entrambi si sono distinti per il contrasto alla criminalità organizzata.

“Combattere il malaffare – ha continuato Botte – e garantire la sicurezza non significa militarizzare la città. Mettere presidi in ogni angolo.” E, per chiamare i cittadini alla partecipazione nel contrasto ai crimini, parafrasa uno dei più amati presidenti degli Stati Uniti, J. F. Kennedy: “Chiediti cosa puoi fare tu per lo Stato (e in piccolo per la tua città ndr) e non cosa può fare lo Stato per te”.

Omaggio ai caduti e ai feriti

L’intervento del capo della Questura di Avellinese si è chiuso con un pensiero ai poliziotti caduti durante l’attività o quelli che, per svolgere il loro lavoro, hanno subito gravi conseguenze come le invalidità. A loro ha rivolto un “caloroso abbraccio e lode per l’impegno che ha contraddistinto il loro lavoro”. E vicinanza ai “familiari che sostengono i poliziotti nelle loro attività e spesso sopportano ansie e paura per le sorti dei propri cari”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie