Forum Giovani di Calabritto. La politica? Ci interessa, ma servono riferimenti della nostra età

Continua il viaggio di TheWam tra i forum giovanili irpini. Il nostro Stefano Carluccio è stato a Calabritto

5' di lettura

I Forum sono delle realtà presenti ormai da diversi anni in Campania e l’Irpinia è una delle province più rappresentate. Sono un organo attivo in quasi 180 comuni campani, su un totale di 550. Quasi un terzo. E spesso fungono da collante tra i giovani e l’amministrazione comunale, dando responsabilità e fondi, contribuendo così a creare le future classi dirigente locali.

Per capire meglio cosa sono i Forum e come operano in un piccolo paese delle Aree Interne, oggi parliamo con Angelo Cianciulli, il Presidente del Forum dei giovani di Calabritto.

Quando e come nasce il Forum dei giovani a Calabritto?

Il Forum dei giovani di Calabritto nasce esattamente cinque anni fa, ero a Roma a seguire una lezione e all’improvviso mi arriva un messaggio da quella che sarebbe stata poi la vicepresidente, che mi proponeva questo progetto che fin da subito ho accolto ed è diventato realtà ufficialmente il 30 ottobre 2014.

Quale è stata l’accoglienza della cittadinanza, e soprattutto dei giovani di Calabritto, quando è stato istituito il Forum?

C’è stata molta partecipazione e supporto al Forum sia da parte della comunità che da parte dei giovani. Era un progetto che aggregava giovani e prometteva di essere duraturo e soprattutto diverso. Non nego che le difficoltà per riuscire ad essere “considerati” all’inizio non sono state poche, ma tutte le volte portavamo a casa un risultato, e la considerazione nei confronti di questi giovani che si impegnavano nelle attività per il territorio cresceva sempre di più.

Quali sono state le iniziative che avete portato avanti negli anni e quali quelle di cui siete più orgogliosi?

Ci siamo dedicati un po’ a tutto, la nostra attenzione si è focalizzata su attività che riguardavano il territorio, la prevenzione, il turismo, la cultura, le politiche giovanili, il lavoro ecc.

Abbiamo proposto l’evento “Capodanno in piazza” per varie edizioni; abbiamo proposto giornate di prevenzione e di sensibilizzazione, attivando in sinergia con l’Asl di Avellino il primo step per lo screening del cancro al seno, collaborando con Amdos Alta Irpinia; abbiamo promosso la cultura della donazione di sangue ed organi, raggiungendo cifre impensabili di donatori per una comunità piccola come la nostra che ad oggi ha un registro donatori; abbiamo collaborato alla campagna di prevenzione SPES, uno studio sperimentale sulla correlazione tra ambiente e salute in Campania, ci siamo impegnati e siamo stati promotori, in sinergia con altre associazioni ed il Comune di dare un marchio di origine controllata ad un prodotto tipico del nostro territorio; abbiamo collaborato con associazioni ed Enti di tutto il territorio; abbiamo promosso un corso in Europrogettazione e tanti altri. Siamo orgogliosi di tutti i nostri eventi perché per ogni progetto abbiamo investito tempo e passione. Un evento che però è rimasto nel cuore di tutti noi è l’appuntamento annuale con gli studenti Erasmus che ogni anno venivano a Calabritto, e restavano insieme a noi per un fine settimana. Ogni anno alcuni di loro ritornavano dalla Spagna per esserci. Abbiamo ricevuto un video con i saluti dalla professoressa Sofia Corradi, ideatrice del progetto Erasmus nel mondo.

Com’è il rapporto con l’amministrazione  e con gli altri Forum della provincia e della Regione?

I rapporti con il Comune di Calabritto sono buoni, il Comune appoggia ogni nostra richiesta e collabora alle iniziative. Siamo un Forum dinamico, abbiamo rapporti e collaborazioni con molti Forum locali, e anche dal Forum Regionale abbiamo avuto disponibilità e collaborazione.

Per accedere ai finanziamenti bisogna partecipare ai bandi regionali e presentare dei progetti. Come avete acquisito queste competenze e pensate che potranno esservi utili in futuro?

Questa competenza l’abbiamo acquisita documentandoci sul sito del Comune e soprattutto della Regione. Io personalmente prima di addentrarmi in un progetto, avrò letto normative e bandi regionali in quantità infinite. Ho trovato molta disponibilità nei funzionari regionali, e questo è stato uno dei motivi che mi ha fatto pensare ad un corso di formazione in Europrogettazione.

Sicuramente questa esperienza ormai quinquennale ha dato e darà molto ad ognuno di noi anche al di là del Forum.

Quali sono i progetti futuri del Forum dei giovani di Calabritto e quali le prospettive che avete a medio termine?

Il nostro mandato attualmente è in scadenza, il Forum di Calabritto da statuto dura cinque anni, quindi è ora per noi di fare spazio alle nuove generazioni che hanno voglia di intraprendere un cammino sociale e formativo che darà loro tante soddisfazioni e soprattutto insegnerà a relazionarsi all’interno del mondo delle istituzioni. A breve il Comune delibererà l’apertura delle candidature per eleggere il prossimo presidente del Forum. Spero ci sia tanta partecipazione da parte dei giovani che hanno vissuto, anche esternamente l’esperienza del Forum.

Qual è la situazione in Irpinia dal punto di vista dell’impegno giovanile in enti come il Forum o altre associazioni? Si sta tornando a fare politica o ai più giovani non interessa?

Sono sicuro, e lo dico con orgoglio, l’Irpinia è viva, viva perché i suoi giovani sono attivi, hanno capacità e competenze, e soprattutto hanno voglia di migliorare questa terra. Abbiamo Forum in molte realtà, abbiamo associazioni e tutte guardano ai territori.

Credo che i giovani non abbiano mai smesso di fare politica, c’è chi esprime il proprio pensiero davanti ad un bar, con interesse, e c’è chi porta avanti il proprio pensiero dall’interno, partecipando alla vita politica e sociale del territorio. Io personalmente parlo di politica con molti giovani, raccolgo le idee e registro quotidianamente il bisogno di avere figure di riferimento giovanili.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!