Avellino, Di Somma ci riprova per Gondo: il pupillo di Capuano

Un vecchio pallino per l'attacco. Torna di moda il nome di Gondo per l'Avellino.



2' di lettura

Giorni di valutazione e di analisi di mercato in casa Avellino Calcio che sta lavorando sotto traccia alla squadra da affidare a Braglia per il prossimo campionato. Alcuni nomi in realtà stanno circolando, da capire quali siano solo suggestioni o quali reali obiettivi di mercato.

Una certezza c’è al momento: la riconferma di Vincenzo Garofalo. Ancora non c’è nero su bianco la firma sul contratto ma, come annunciato ieri, c’è l’accordo per altri due anni in biancoverde.

Avellino, torna la suggestione Gondo della Salernitana

Per quanto riguarda l’attacco, l’Avellino guarda a profili sempre giovani ma di spessore e con esperienza. Come riporta Il Mattino, torna in auge il nome di Cedric Gondo della Salernitana.

L’ivoriano classe 1996, è di proprietà della Lazio, che lo ha girato in prestito alla Salernitana la scorsa estate.

In granata Gondo ha collezionato 21 presenze in Serie B, segnando 4 gol. Il calciatore è cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina, poi prima esperienza tra i professionisti nel 2015-16 alla Ternana, con 25 presenze e 2 gol in Serie B. Poi è estato dal 2016 al 2018 al Tripolis, in Grecia, per poi tornare in Italia al Teramo, che poi lo girò al Rieti.

Il calciatore, prima di essere acquisito dalla Lazio la scorsa estate, era esploso proprio a Rieti, con Eziolino Capuano, nella stagione 2018-19. Con i reatini aveva giocato 31 partite segnando 9 gol nella Lega Pro girone C, contribuendo alla salvezza della squadra laziale l’anno scorso.

Come è noto, Capuano aveva provato a prenderlo più di una volta per portarlo ad Avellino. Già a gennaio lo aveva chiesto a Lotito, per sostituire Charpentier gravemente infortunato. Poi, il problema di mercato in casa Avellino, lo aveva fatto desistere.

Ma Capuano, anche qualche settimana fa, aveva provato un approccio per la prossima stagione, per portare l’ivoriano in Irpinia. Il tecnico di Pescopagano si era incontrato con Angelo Fabiani a Salerno e tra i nomi fatti c’era anche quello di Cedric Gondo. Nonostante l’addio di Capuano, l’Avellino però, è rimasta vigile sul calciatore.

Gondo, un attaccante duttile che può fare al caso di Braglia

Il problema per arrivare a Gondo è se il calciatore deciderà di scendere di categoria, anche se la presenza di Domenico De Simone nello staff biancoverde, potrebbe convincerlo. Infatti, abbiamo citato Capuano a Rieti, ma il vice di Capuano in quella stagione, era proprio De Simone, attuale vice di Braglia ad Avellino, che quindi conosce il ragazzo e potrebbe convincerlo.

Essendo un 1996, Gondo non rientra nel lotto dei calciatori per il minutaggio degli under che l’Avellino vorrebbe fortemente, ma sarebbe un ottimo colpo per l’attacco biancoverde.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie