Avellino, incendio fabbrica: su whatsapp avvisi e dati falsi

2' di lettura

Dopo l’incendio nello stabilimento Ics di Pianodardine, si è innescata una comprensibile paura fra i cittadini. Numerosi i messaggi arrivati in redazione per chiederci chiarimenti sui dati relativi all’inquinamento dopo il rogo di ieri (13 settembre 2019.

Abbiamo fornito proprio i primi risultati messi a disposizione dall’Arpac alla qualità dell’aria. Ma intanto, soprattutto attraverso whatsapp e i social network, hanno cominciato a girare message fake. Provenivano dalle fonte più disparate, alimentando confusione e preoccupazione.

Fra i messaggi più diffusi quelli che consigliavano di, “Non comprare nulla di fresco per almeno tre mesi. Fare la doccia con saponi aggressivi tutti i giorni e intimare di tenere i panni in ammollo. Oltre a disfarsi degli abiti indossati ieri. Si devono consumare – continuava la nota – prodotti surgelati di qualità con scadenza oltre tre mesi. Soprattutto, evitare di comprare frutta e verdura e non mangiare i prodotti dell’orto nel raggio di almeno 15 km”. (Di seguito il sommario con i link di tutti i nostri approfondimenti sull’incendio di Pianodardine)

Avellino, incendio in fabbrica: avvisi fake su whatsapp

Qualche altro messaggio citava fantomatiche fonti autorevoli vicine al Prefetto. O parlava di “dati reali”, alternative a quelle circolate sui canali ufficiali. Proprio l’Arpac.

In questi casi – ovviamente – non ci resta che suggerire di affidarsi il buonsenso. E ignorare tutti questi informatori, attenendovi esclusivamente alle informazioni fornite dalle amministrazioni comunali, dalla Prefettura o dagli altri enti autorevoli.

Incendio Pianodardine: i dati Arpac

Quindi – ricapitolando – i primi dati relativi all’inquinamento dell’aria non hanno rilevato alcun valore superiore alla soglia di rischio. Adesso bisognerà attendere i risultati relativi alle diossine che potrebbero arrivare fra domani e lunedì. Ma l’Arpac ha spiegato come il vento e l’elevato calore, prodotto dall’incendio, abbiano favorito la dispersione verso l’alto e la diluizione dell’inquinamento originato dall’incendio.

Domani mattina, 15 settembre 2019, è prevista la riunione in Prefettura fra i sindaci e il comitato di sicurezza. Dall’incontro dovranno arrivare le direttive ai cittadini, che saranno informati su provvedimenti che riguardano scuole e uffici pubblici. Questa mattina gli istituti scolastici sono rimasti chiusi in via precauzionale. Nessuna ordinanza è stata, invece, adottata per vietare il consumo di alcuni alimenti.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie