"Tutte le strade", giovani cineasti avellinesi protagonisti al Laceno d'Oro

Il giovane regista avellinese Samuel di Marzo ha partecipato alla quarantaquattresima edizione del Laceno d’oro con il cortometraggio “Tutte le strade”. Ecco cosa ci ha raccontato

2' di lettura

Il giovane regista avellinese Samuel di Marzo ha partecipato l’1 Dicembre alla quarantaquattresima edizione del Festival Internazionale del CinemaLaceno d’oro” di Avellino. Ecco cosa ci ha raccontato il ventiduenne al riguardo.

Samuel di Marzo

Samuel di Marzo al Laceno d’oro: vi presento “Tutte le strade”

“Quest’anno, al Laceno d’oro mi sono presentato con “Tutte le strade”, un cortometraggio nato per il festival “48 ore” e poi evolutosi in una narrazione che racconta dal mio punto di vista -dice Sam-. Il punto di vista di un ragazzo proveniente da un paese come Avellino che scopre una città del tutto diversa, Roma. Per questo è stato molto importante per me presentarlo nella mia città, dalla quale sono dovuto andare via per inseguire il mio grande sogno. 

“Tutte le strade” -spiega- è la storia di un cameriere che si occupa di consegnare droga per conto di un ristorante romano malavitoso di proprietà del signor Luciano (interpretato da A.Haber). Nel farlo, capisce che la bellezza della sua gioventù vale più di quei soldi guadagnati illecitamente”.

“Tutte le strade” è stato scritto da Luigi Storti e interpretato da Alfonso Strumolo, Carlo Palmieri e Antonio Macri.

Samuel di Marzo: carriera e progetti

A tal proposito, il giovane avellinese non perde l’occasione di raccontare un po’ di se, oltre l’esperienza del Laceno d’oro.

“Sono originario di Avellino. Per ora vivo a Roma. Studio e lavoro come regista -dice-. La passione per il cinema è nata da piccolino. In particolare, quando guardavo film la sera a letto con mio padre. 

La mia esigenza di raccontare storie -continua- mi ha fatto man mano capire che questa passione sarebbe diventata il mio lavoro. Inizialmente era un gioco fatto con gli amici. Poi gli studi in questo campo mi hanno cambiato. Già, mi hanno permesso di avere strumenti che possono farmi esprimere le cose che sento di voler condividere”.

Riguardo il futuro di Samuel, un importante progetto sta prendendo piede. “Per quanto riguarda il futuro, sto finendo l’ultima stesura del mio primo film. Spero di girarlo nel 2020”, conclude.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!