Avellino, maltempo e casa allagata: "Si gela, ho dovuto mandare via mia figlia"

Avellino. Ieri, 13 dicembre 2019, con pioggia e maltempo si sono registrati allagamenti in via Tedesco. Un residente: case invivibili.

Palazzoni via Francesco Tedesco
2' di lettura

E’ bastato un acquazzone per evidenziare la situazione critica in cui vivono i residenti degli alloggi popolari di via Francesco Tedesco, quartiere di Avellino dove è protagonista uno stridente paradosso: da un lato della strada ci sono i palazzoni del dopo-terremoto, diventati residenza per molte famiglie, di fronte svettano i nuovi alloggi che non sono ancora stati assegnati. E questo stallo procede da mesi, contribuendo a far crescere l’amarezza di chi aspetta una casa per sé stesso e i propri figli. (La foto di copertina è di archivio)

Nelle scorse settimane abbiamo raccolto l’appello di Mario Barone che, grazie anche a delle foto, descriveva la situazione pietosa nella quale era costretto a vivere con la sua famiglia: infiltrazioni d’acqua dal soffitto e dalle pareti, temperature gelide d’inverno, caldaia che non funzionava. Sua figlia piccola si era ammalata a causa dell’umidità. Ieri, con la pioggia, ecco nuovi disagi.

Alcuni scorci dall’interno dei prefabbricati pesanti

Non ce la facciamo più

“Non ce la facciamo più – spiega Mario a Thewam.net – i nostri figli che non possono giocare liberamente casa. Fa freddo, l’abitazione si è allagata. Lo ripeto: sarebbe più dignitoso e igienico dormire e vivere in una tenda nel bosco che qui tra muffa, acqua dei rubinetti maleodorante, freddo e umidità. Ci stanno facendo morire qua dentro e mi pare che non si rendano conto della gravità della situazione. Ho dovuto mandare mia figlia a casa della zia”.

Appello da via Francesco Tedesco

Mario, e tante persone che come lui abitano a via Frascesco Tedesco, da anni sono assegnatari regolari degli alloggi popolari, rispettano tutte le scadenze con i pagamenti, hanno già ricevuto la promessa di un nuovo appartamento che li attende quando i nuovi edifici saranno inaugurati. Ma le stagioni si susseguono, inesorabili, e nulla è cambiato. Anzi, la situazione peggiora mese dopo mese. E per adesso, i tentativi di mettersi in contatto con l’amministrazione del sindaco Gianluca Festa, sono purtroppo caduti nel vuoto.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!