Avellino news: ultime notizie dall’Irpinia (22 marzo 2021)

Gli ultimi aggiornamenti di cronaca dalla provincia di Avellino.

3' di lettura

Avellino news – Ultime notizie dall’Irpinia di oggi 22 marzo 2021.

Covid, il bollettino di oggi

Coronavirus Avellino: sono 55 le persone contagiate in Irpinia nelle ultime 24 ore ma con un numero ridotto di tamponi, il tasso di positività è al 7.3%. Continua la campagna vaccinale, e da lunedì prossimo inizia quella per i pazienti fragili.

Questo il dettaglio dello schema elaborato dalla Asl di Avellino sulla diffusione del contagio da coronavirus in Irpinia.

  • – 1, residente nel comune di Ariano irpino;
  • – 1, residente nel comune di Atripalda;
  • – 1, residente nel comune di Avella;
  • – 6, residenti nel comune di Avellino;
  • – 3, residenti nel comune di Calitri;
  • – 1, residente nel comune di Gesualdo;
  • – 1, residente nel comune di Manocalzati,
  • – 3, residenti nel comune di Mercogliano;
  • – 3, residenti nel comune di Mirabella Eclano;
  • – 1, residente nel comune di Monteforte Irpino,
  • – 3, residenti nel comune di Montefredane;
  • – 1, residente nel comune di Montella,
  • – 15, residenti nel comune di Montoro;
  • – 1, residente nel comune di Mugnano del Cardinale;
  • – 2, residenti nel comune di San Potito Ultra;
  • – 1, residente nel comune di Santa Lucia di Serino;
  • – 1, residente nel comune di Santo Stefano del Sole;
  • – 9, residenti nel comune di Serino;
  • – 1, residente nel comune di Solofra.

Covid, muore un uomo al Moscati

È deceduto ieri sera, nella terapia semintensiva del Covid Hospital dell’Azienda Moscati, un paziente di 85 anni di Mugnano del Cardinale (Av). L’uomo era ricoverato dall’11 marzo.

Nelle aree Covid dell’Azienda ospedaliera Moscati risultano ricoverati 83 pazienti: 9 in terapia intensiva, 35 nelle aree verde e gialla del Covid Hospital, 9 nell’Unità operativa di Medicina d’Urgenza, 14 nell’Unità operativa di Malattie Infettive, 7 nell’Unità operativa di Geriatria e 9 nel plesso ospedaliero di Solofra.

Cervinara, rapina a due distributori di carburanti: prosciolto

E’ stata accolta la richiesta di non luogo a procedere per esito positivo della messa alla prova avanzata dagli avvocati Michele Florimo e Mariangela Covelli, difensori di fiducia del minore di Cervinara che la sera di venerdì 18 gennaio 2019 si era reso responsabile con un altro giovane maggiorenne, di una doppia rapina ai danni del gestore di carburante Goil di Via Lagno e di un altro distributore di carburanti di Rotondi

I difensori avevano chiesto per il minore il rito abbreviato e poi la messa alla prova concessa dal Gup del Tribunale dei Minori di Napoli. Alla misura non si era opposto il sostituto procuratore minorile.

Il minore, incensurato, accusato di rapina plurima aggravata, si era da subito dimostrato collaborativo con la giustizia, ammettendo l’addebito e manifestando il proprio pentimento.

Ha così ottenuto il beneficio di 30 mesi di messa alla prova e, dopo il percorso di rieducativo previsto, è arrivata la decisione del tribunale. 

Lauro, il sindaco aggiorna l’ordinanza anti-covid

Il sindaco di Lauro, Antonio Bossone, ha modificato e integrato l’ordinanza comunale, in vigore nella gestione covid-19 sul territorio. Fino al 6 aprile, sono sospese le attività commerciali al dettaglio nei giorni festivi e prefestivi fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, per le pasticcerie, dalle ore 7 alle ore 14, con divieto di consumazione sul posto e nelle adiacenze. 

E’ possibile la consegna a domicilio, ma rispettando le norme previste rispetto a confezionamento e trasporto. Tranne per le attività di ristorazione (ristoranti, pizzerie, rosticcerie, pub), con la sola consegna a domicilio e per i sali e tabacchi, edicole e farmacia.

Nata morta, si decide sui sette medici indagati

Oggi si è celebrata la camera di consiglio per decidere sulla richiesta di archiviazione nell’inchiesta a carico di sette medici, indagati dopo che una bambina era nata morta all’ospedale Rummo di Benevento il 22 maggio del 2018. La piccola Rita Pia era secondogenita di una coppia di Cervinara, assistita dagli avvocati Vincenzo Sguera, Domenico Mauro, Viviana Olivieri e Daniele Sorriento.

La madre, una 34enne, si era stata ricoverata intorno alle 20 del 21 maggio, per la rottura delle acque, e poi sottoposta a un taglio cesareo. Purtroppo Rita Pia era nata morta. Dopo gli accertamenti dei consulenti, la Procura aveva chiesto l’archiviazione dell’indagine, non ravvisando profili di colpevolezza. La famiglia si è opposta e ora il gip dovrà decidere.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie