Avellino news: ultime notizie Irpinia 29 gennaio 2021

Avellino news. Ultime notizie dall'Irpinia di oggi 29 gennaio 2021 (aggiornate alle 13.15). L'ultimo saluto a Debora, classe isolata alla Solimena, requisitoria nel "processo Pago".

5' di lettura

Avellino news: ultime notizie dall’Irpinia di oggi 29 gennaio 2021. (Aggiornate alle 18.00).

Trovato morto 33enne irpino

Trovato senza vita in Valcamonica, in provincia di Brescia, il corpo di Domenico Carrara, il 33enne di Grottaminarda scomparso domenica scorsa a Bienno durante una passeggiata lungo i sentieri della zona. I soccorritori, dopo aver trovato una giacca, sono riusciti a individuare il cadavere del giovane. A recuperarlo il Cnsas Lombardia, il corpo nazionale soccorso alpino e speleologico.

Covid, 56 nuovi contagi in Irpinia

Coronavirus, sono 56 le persone contagiate nelle ultime 24 ore in provincia di Avellino. Preoccupa il caso di Montoro dove sono dodici i nuovi casi accertati dall’Asl. Sei a Sant’Angelo all’Esca. Tre i casi ad Aquilonia, Ariano, Lioni e Vallata. Quattro quelli individuati a Bagnoli Irpino e a Monteforte. Ben

L’AziendaSanitaria Locale comunica su 1.079 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  56 persone:

– 3, residenti nel comune di Aquilonia;

– 3, residenti nel comune di Ariano Irpino;

–  1, residente nel comune di Atripalda;

–  1, residente nel comune di Avellino;

– 4, residenti nel comune di Bagnoli Irpino;

– 1, residente nel comune di Bisaccia;

– 2, residenti nel comune di Carife;

– 1, residente nel comune di Cervinara;

– 1, residente nel comune di  Frigento;

– 1, residente nel comune di Lauro;

– 3, residenti nel comune di  Lioni;

– 1, residente nel comune di Mercogliano;

– 4, residenti nel comune di  Monteforte Irpino;

–  1, residente nel comune di Montella;

– 12, residenti nel comune di Montoro;

– 1, residente nel comune di Nusco;

– 1, residente nel comune di San Martino Valle Caudina;

– 6, residenti nel comune di Sant’Angelo all’Esca;

– 2, residenti nel comune di  Scampitella;

– 2, residenti nel comune di Solofra;

– 3, residenti nel comune di Vallata;

– 1, residente nel comune di Vallesaccarda;

– 1, residente nel comune di  Volturara Irpina.

Avellino, Solimena: classe in isolamento

Un caso di Covid all’interno di una classe primaria della scuola Solimena di Avellino. La classe è stata immediatamente messa in isolamento per effettuare le operazioni di sanificazione. La dirigente spiega: “Vista la comunicazione pervenuta in data 28 gennaio 2021 alle ore 19,30 dall’ASL di Avellino circa il caso di un alunno positivo al Covid 19 dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza dal 29 gennaio 2021 e l’attivazione della didattica a distanza a partire dal 29 gennaio 2021 fino a nuove disposizioni”.“

Processo Pago, attese richieste di condanna

E’ in programma oggi la requisitoria della Procura nel processo su parte dell’amministrazione di Pago del Vallo di Lauro, guidata dal sindaco Giuseppe Corcione. Il Comune, nel 2010, era stato stato sciolto, su proposta dell’allora Ministro degli Interni Roberto Maroni, in seguito a delle indagini dell’antimafia, che avevano ipotizzato l’esistenza di ingerenze camorristiche nella vita amministrativa. Abuso di ufficio, concussione, estorsione aggravati dal metodo mafioso: queste le accuse contestate, a vario titolo, nell’indagine delegata dalla squadra mobile di Avellino, che nel 2016 aveva portato all’arresto del primo cittadino di Pago.

Nel fascicolo di indagine vengono contestate presunte minacce per ottenere la vendita di un terreno su cui realizzare una speculazione edilizia, assunzioni per compiacere il clan Cava; fino gli abusi edilizi e addirittura il taglio di alberi di castagno da un bosco comunale fatti passare sotto silenzio perché commessi da un affiliato al clan. Oggi la Procura dovrà chiedere le condanne.

Avellino, l’addio a Debora

Tanta commozione al Duomo di Avellino per l’ultimo saluto a Debora Priscola 17enne di Aiello del Sabato morta in seguito a un incidente stradale. Il vicario Enzo De Stefano ha officiato la santa messa. “Recisa la vita nel fiore della giovinezza – ha detto dall’altare nella sua omelia – E’ un dolore che non si cancellerà facilmente. Siamo attoniti e in silenzio. Perché succede tutto questo?”.

Valle Caudina, incidente fra due auto e un autoarticolato

Incidente fra due auto e un autoarticolato lungo l’Appia, nel territorio di Campizze di Rotondi (Avellino). L’impatto ha causato diversi danni alle macchine, una Focus e una Panda. Per fortuna i conducenti sono stati tutti medicati sul posto e non hanno avuto bisogno del ricovero in ospedale.

Non il primo incidente che, negli ultimi giorni, è avvenuto in quella zona, resa particolarmente pericolosa dal ghiaccio che si è formato con l’abbassarsi delle temperature.

Solo due giorni fa, sempre in località Campizze di Rotondi (Avellino) in Valle Caudina, un 37enne era rimasto lievemente ferito in un incidente fra una Jeep e una Mercedes.

Bomba contro l’auto del testimone, l’imputato davanti al giudice

Udienza preliminare per il presunto il mandante dell’attentato esplosivo di giugno 2018 contro l’auto di un imprenditore edile, testimone chiave nel processo di camorra che vede coinvolto anche l’ex sindaco di Pago del Vallo di Lauro (Avellino), Giuseppe Corcione.

I carabinieri del nucleo investigativo di Avellino, coordinati dal capitano Quintino Russo, a luglio dello scorso anno, avevano arrestato l’imputato, ritenuto un affiliato di spicco del Clan Cava, gruppo criminale attivo a Quindici ma con ramificazioni anche nel napoletano.

La bomba carta, che aveva danneggiato la Fiat Panda dell’imprenditore parcheggiata nel comune di Quindici, era esplosa la sera del 21 giugno 2018. Il proprietario, il giorno successivo, si era comunque presentato in aula a testimoniare nel processo che vede coinvolta buona parte dell’amministrazione comunale di Pago, allora guidata da Giuseppe Corcione, accusata di essere stata condizionata dalla criminalità organizzata.

Il 23 luglio 2020, su disposizione della Direzione Distrettuale antimafia, sono state seguite anche alcune perquisizioni domiciliari.

L’imputato è gravemente indiziato di “violenza e minaccia per costringere  a commettere un reato, cessione e detenzione di materiale esplosivo, induzione alla falsa testimonianza con l’aggravante di aver agito con modalità mafiose”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie