Oli esausti, Irpiniambiente: lettori inutili, i contenitori portateli a casa

2' di lettura

Nella giornata di ieri abbiamo evidenziato il problema dei contenitori per il conferimento degli oli esausti. Le strutture, infatti, sono sprovviste di lettori e sono facilmente apribili senza alcun controllo. Un altro problema, da noi sollevato, è la creazione di discariche abusive vicino i conferitori.

Per chiarire il disservizio abbiamo ascoltato il responsabile della comunicazione di Irpiniambiente, Boris Ambrosone: “In città le postazioni senza lettore sono dieci su dodici. Solo a via Scandone e a Campo Genova è possibile conferire con la tessera sanitaria. Questo perché erano stati segnalati vari problemi ai lettori nell’apertura dei contenitori. L’azienda responsabile di queste postazioni, la Ecoenergia li ha presi in carico. Valuterà le loro condizioni e se installarli nuovamente o no”.

Problemi atti vandalici ai contenitori

“Per ora non ce ne sono stati e confidiamo nella civiltà della gente – continua Ambrosone – anche se i lettori fossero funzionanti comunque non ci sarebbe tracciabilità di chi conferisce. Eventuali vandali non sarebbero individuabili. La tessera sanitaria serve solo a dare accesso ai cittadini. Infatti, chi non corrisponde ai codici di Avellino e provincia, non può conferire. Sicuramente senza lettori i contenitori sono più vulnerabili. L’azienda che li gestisce, però, li ha installati anche a Firenze. Anche lì molti contenitori sono senza lettore. Non servono a prevenire gli atti vandalici. Ribadisco, confidiamo nella civiltà dei cittadini”.

Discariche abusive vicino ai contenitori

Noi abbiamo riscontrato anche il problema della nascita di vere e proprie discariche abusive. I cittadini non sanno dove gettare i contenitori degli oli domestici una volta svuotati. Noi avevamo proposto la creazione di qualche cestino vicino le strutture. Irpiniambiente, tramite Boris Ambrosone ci ha detto: “La gente dovrebbe riusare i contenitori nei quali ripone l’olio. Altrimenti che parliamo a fare di riduzione di sprechi e di rifiuti. Assolutamente non si devono abbandonare i contenitori lì. Ci siamo accordati con la ditta che quando vengono a ritirare l’olio, raccolgono anche i contenitori abbandonati. Mettere dei cestini è inutile. Le postazioni diventerebbero un altro ricettacolo di rifiuti.”

Abbiamo anche chiesto di dotare i cittadini di taniche apposite

“Non è previsto nel piano. I cittadini devono riutilizzare i contenitori che hanno. Io sono il primo a essermi dotato privatamente di tanica. La riporto a casa una volta conferito l’olio”, conclude Ambrosone.

Un’ altra nostra segnalazione trova risposta. Speriamo che il problema dei lettori si risolva al più presto e i contenitori possano tornare come prima. Monitoreremo la situazione. Continuate a seguirci e per qualsiasi segnalazione scriveteci.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie