Avellino, processo palazzo Iandolo: chieste condanne e la demolizione

Il Pm ha chiesto nove condanne e l'abbattimento della struttura

1' di lettura

La Procura di Avellino ha chiesto le condanne per gli imputati nel processo per abusi edilizi e abuso d’ufficio relativo a palazzo Iandolo, struttura che si trova lungo rampa Santa Maria delle Grazie nel capoluogo irpino. Il Pm, Cecilia De Angelis, ha anche chiesto l’abbattimento dell’edificio. L’inchiesta, inizialmente coordinata dal Pm Elia Taddeo, contestava la presunta violazione di un vincolo paesaggistico e ha coinvolto imprenditori, tecnici, dipendenti e progettisti del Comune di Avellino.

Nello specifico il Pm ha chiesto:

  • due anni e sei mesi per Giancarlo Iandolo

  • due anni e tre mesi per Luigi De Cesare

  • due anni per Arturo Petracca

  • nove mesi per Francesco Tizzani, Ciro Giordano, Ciro Melillo e Uriele Maffei

  • tre mesi per Antonio Morano e Giovanni D’arco

La difesa

Gli imputati hanno sempre sostenuto la loro innocenza e affermato fra le altre cose che l’area al centro dell’indagine doveva essere intesa come zona di completamento non soggetta al vincolo paesaggistico contestato dalla Procura.

Il collegio difensivo è composto, fra gli altri, dagli avvocati Olindo Paolo Preziosi, Nello Pizza, Carmine Danna, Petrillo, Giovanni Castelluccio. A ottobre è prevista la sentenza.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie