La Pro Loco Frigentina. L’obiettivo: valorizzare il nostro territorio

Cosa fanno e come operano le Pro Loco irpine? Ce lo racconta il nostro Stefano Carluccio. E' stato a Frigento...

4' di lettura

Le Pro Loco sono associazioni locali, nate con scopi di promozione e sviluppo del territorio che spesso, nei comuni più piccoli delle Aree Interne, rappresentano l’unica attività di marketing territoriale, di valorizzazione delle bellezze locali e delle tradizioni. Sono presenti in tutto il territorio italiano e praticamente in tutti i comuni, anche i più piccoli.
E svolgono la fondamentale funzione di avamposto turistico anche nelle realtà meno attrattive.
Per capire meglio cosa sono le Pro Loco e come operano in un comune delle Aree Interne, oggi parliamo con Antonellina Abbondandolo, Presidente della Pro Loco Frigentina.

Quando e come nasce la Pro Loco Frigentina?

La Pro Loco Frigentina è stata fondata nel 1971 e, con alterne fortune, ha sempre operato per la promozione e la valorizzazione  del patrimonio artistico e paesaggistico del nostro comune.  Quale è stata lʼaccoglienza della cittadinanza quando è stato istituita la Pro Loco?Il 1971 è un anno troppo lontano, non eravamo ancora nati, ma sicuramente sarà stata accolta con grande entusiasmo. Lo stesso entusiasmo che oggi la cittadinanza manifesta nei confronti dell’associazione, visto il ruolo fondamentale che ricopre  ai fini di valorizzare e promuovere il territorio.

Quali sono state le iniziative che avete portato avanti negli anni e quali quelle di cui siete più orgogliosi?

Negli ultimi anni sono state molto numerose le iniziative portate avanti dall’associazione grazie alla spinta dei suoi soci e grazie alla collaborazione con le altre associazioni presenti sul territorio e grazie anche all’Amministrazione comunale.  Sicuramente siamo orgogliosissimi di portare avanti la tradizione della manifestazione

“Pizzilli e tammorre” che da anni siamo entusiasti di organizzare. Altre manifestazioni culturali (presentazione di libri, mostre di quadri e fotografie ed eventi vari, accompagnati da musica dal vivo e aperitivi) presso il Palazzo De Leo o all’aperto, promozione territoriale con accoglienza di turisti da tutto il mondo, con passeggiata guidata nel centro storico di Frigento; raduni di moto e auto d’epoca in Via Limiti, corse podistiche con valorizzazione dei sentieri boschivi con accesso da Via Limiti; manifestazioni e eventi con giochi per ragazzi (caccia al tesoro, Dr. why, ecc); eventi natalizi per bambini, ragazzi e famiglie; concorsi fotografici, giochi e intrattenimento per bambini nel periodo estivo presso la Villa comunale. Infine siamo fieri di organizzare da qualche anno, grazie alla compagnia teatrale “Lo Vecenato”, spettacoli teatrali che rappresentano le vicende familiari di un tempo.

Comʼè il rapporto con lʼamministrazione e con le altre Pro Loco della provincia e della Regione?

C’è una continua e attiva collaborazione con l’amministrazione comunale che ci appoggia e ci sostiene per tutti gli eventi da noi proposti e in programmazione. Anche con le altre Proloco manteniamo un rapporto collaborativo, nonché al bellissimo rapporto che abbiamo con il presidente del’ UNPLI provinciale Giuseppe Silvestri, che con tenacia e impegno porta in alto il nome delle Proloco della Provincia per la promozione del turismo e delle attività culturali e ricreative.

Per accedere ai finanziamenti bisogna partecipare ai bandi regionali epresentare dei progetti. Come avete acquisito queste competenze e vi sono servite anche nella vita professionale?

Per quanto riguarda i bandi regionali c’è una scarsa dedizione alle Proloco della Provincia da parte della Regione.  In merito cito gli  ultimi due anni. Per accedere ai fondi regionali c’è una difficoltà e una carente possibilità di accesso ai fondi. Il Presidente in merito è disponibile a dare qualsiasi spiegazione dettagliata per quanto riguarda questa questione.

Quali sono i progetti futuri della Pro Loco di Frigentina e quali le prospettive che avete a medio termine?

Sicuramente vogliamo impegnarci nella valorizzazione del nostro borgo con iniziative culturali incentrate a far conoscere Frigento nella sua bellezza a 360 gradi. Ci piace accogliere i turisti e far conoscere i mille tesori nascosti, dalla cattedrale, i piccoli musei, le cisterne romane, a Via Limiti, che offre un panorama unico al mondo. Inoltre vogliamo impegnarci nella creazione di eventi nuovi e a portare avanti con orgoglio quelli già esistenti.

Qual è la situazione in Irpinia dal punto di vista dellʼimpegno giovanile in enticome la Pro Loco o altre associazioni? Nota dei cambiamenti nell’ultimo periodo?

Certo non stiamo vivendo un buon momento di aggregazione a causa della fuga dei giovani dall’Irpinia. Questo comporta una programmazione degli eventi solo nel periodo delle vacanze estive e natalizie, quando c’è un rientro dei giovani nei propri paesi di origine.

Qual è la situazione a Frigento e nella Valle dell’Ufita dal punto di vista turistico e di promozione delle ricchezze e bellezze del territorio? Cosa si può fare per migliorare in tempi brevi ed allinearci ai livelli delle Aree costiere campane?

In Irpinia e a Frigento siamo ricchi di bellezze, che però è molto difficile valorizzare appieno. Mancano in primis delle strutture recettive per accogliere il turista e permettere di restare più giorni, perchè c’è tanto da visitare.   Cosa c’è da fare? sicuramente metterci insieme, perchè l’unione fa la forza, programmando percorsi turistici che aggregano più paesi. Non è facile fare questo. Avremmo bisogno di un accesso con meno burocrazia e tempi abbreviati da parte della regione che dovrebbe mettere a disposizione più fondi per le Proloco e facilitare l’accesso a questi ultimi. Ognuno di noi, che vive queste piccole realtà sogna di vedere il proprio borgo pieno di turisti in ogni periodo dell’anno, soprattutto quando il freddo un po’ ci condanna e ci fa attendere l’arrivo della bella stagione.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!