Avellino, proiettile rinvenuto in via Mancini: ascoltato Foti

auto polizia
1' di lettura

Un proiettile inesploso rinvenuto sotto la centralissima galleria Mancini, ad Avellino, ascoltato dagli investigatori l’ex sindaco del capoluogo irpino, Paolo Foti, che risiede proprio in quella zona e che in passato, quando ricopriva la carica di primo cittadino, è stato già destinatario di intimidazioni.

Proprio questo è il primo elemento dal quale sono partiti gli investigatori. Dopo il ritrovamento dei vigili urbani che hanno “recuperato” la munizione sotto i portici di via Mancini. Il bossolo aveva attirato l’attenzione di alcuni residenti che hanno chiamato le forze dell’ordine.

L’ex sindaco, che abbiamo raggiunto a telefono, ha confermato di essere stato ascoltato. Gli investigatori, al momento, non escludono alcuna pista. Per ora, comunque, non ci sono elementi tali da poter risalire a un’origine certa della munizione.

Gli investigatori estrarranno i video raccolti dal servizio di telecamere comunali. Riprese che potrebbero aver catturato la persona a cui è caduto il proiettile.

Solo poche settimane fa, non lontano da via Mancini e a ridosso del tribunale, erano stati trovati in un tombino più di dieci proiettili. Probabilmente caduti a qualcuno che cercava di disfarsene. Ora un nuovo episodio su quale indagano i caschi bianchi, diretti dal comandante Michele Arvonio, e la Polizia.

A fine 2017 al sindaco era stata assegnata una scorta dopo le polemiche che c’erano state per a procedura di affidamento di 11 aree chiuse, destinate a dei parcheggi. La decisione dell’amministrazione aveva generato numerose reazioni e manifestazioni di protesta fra ex Lsu che si occupavano proprio delle aree di sosta. A gennaio del 2017, poi, Foti aveva ricevuto anche una serie di minacce telefoniche che lo avevano spinto a sporgere denuncia. Per quell’episodio, nel mirino degli investigatori, era finito un 40enne del capoluogo irpino.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie