Avellino, record store day: i 10 dischi "speciali" più venduti
Attualità⚡ Vai in versione lampo ⚡

Avellino, record store day: i 10 dischi “speciali” più venduti

0
7' di lettura

Una classifica molto particolare quella dei dischi più venduti da Camarillo Brillo. Una classifica completamente conquistata dalle pubblicazioni per il Record Store Day. Grandi nomi, dischi rari riproposti in tiratura limitata, curiosità, chicche assolute. Come vedrete, in classifica ci sono solo grandi nomi. Le stelle indiscusse del rock mondiale (con qualche presenza italiana). Grazie a Michele Acampora e Silvia Limongiello. Buon ascolto. (Qui trovi la classifica della scorsa settimana)

10 – Bingo Had Job (Rem) – Live at the Borderline 1991

Artista. Trentuno anni sulle scene, 28 album, una delle band più importanti di sempre. Figli degli anni ’80, hanno caratterizzato con il loro suono un’epoca intera, influenzando decine e decine di formazioni di successo. Un grazie perenne e di cuore a Michael Stipe, Peter Buck, Mike Mills e Bill Berry.

Album. Era il 1991, l’anno di “Out of Time”. Quell’anno zero concerti per i R.E.M., niente tour. Ma nel marzo per promuovere la pubblicazione del nuovo album, si esibirono dal vivo, per i media e su invito, in due concerti in versione acustica. Si esibirono a Londra, al Boerderline, sotto mentite spoglie. Come “Bingo Hand Job). Anche i quattro membri del gruppo cambiarono nome, ribattezzandosi: Stinky, Raoul, Ophelia & The Doc. Con loro salirono sul palco gli amici Billy Bragg e Robyn Hitchcock. 27 anni dopo quei concerti – che circolarono tra i fan come bootleg e acquisirono una fama leggendaria tra i fan – vedono la luce in forma ufficiale per il Record Store Day.

Video.

Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe piacerti anche