Avellino, rifiuta alcoltest. Aggredisce militari, archiviato: dormiva

1' di lettura

Archiviata l’indagine su un 30enne avellinese, C.P., accusato di aver rifiutato l’alcol test, aggredendo i carabinieri. Lui, un corriere, rischiava grosso: a partire dal ritiro di patente. Il difensore, l’avvocato Fabio Tulimiero, ha dimostrato l’assoluta estraneità ai fatti dell’uomo. Non sarà necessario neppure il processo.

La ricostruzione dei carabinieri: ha rifiutato l’alcol test

I carabinieri avevano trovato il 30enne, addormentato in auto, nella zona di Vallone dei Lupi ad Avellino. I militari, dopo aver rotto il finestrino dell’auto nel tentativo di svegliare l’uomo, volevano sottoporlo all’alcol test.

Richiesta che l’indagato riteneva illegittima: “Stavo dormendo e non ero alla guida”.

“Non ho aggredito nessuno né rifiutato l’alcol test”

Due versioni contrastanti alle quali si era aggiunta la ricostruzione dei carabinieri che parlavano di un’aggressione subita. Il 30enne ha sempre negato: “Ho solo detto di no all’alcol test, ma non ho aggredito nessuno”.

La Procura ha accolto le ragioni della difesa e richiesto l’archiviazione, concessa dal magistrato. Il 30enne è stato così scagionato da ogni accusa.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie