Amarcord – 17 maggio 1987. L’Avellino batte la Roma 2-1 e ottiene il record di punti in Serie A

Il 17 maggio 1987 l'Avellino, vincendo 2-1 con la Roma, ottenne il record di punti in Serie A, chiudendo il campionato a 30 punti.

3' di lettura

Torna la nostra rubrica Amarcord, nel ricordo delle grandi imprese dell’Avellino calcio. La data odierna, ci riporta indietro al 17 maggio 1987. E’ una data importante perchè l’Avellino tocca il punto più alto della sua storia in Serie A. E’ l’ultima giornata di campionato 1986/87 e l’Avellino, battendo la Roma per 2-1 al Partenio, ottenne il record di punti della società in Serie A. E’ la stagione più prolifica dei lupi nei 10 anni in Serie A. La squadra di Vinicio ha macinato una serie incredibili di risultati, arrivando a sfiorare la qualificazione alla Coppa Uefa.

I lupi infatti, con il successo sulla Roma, il terzo consecutivo (non era mai accaduto in massima serie) arriveranno all’8° posto, a 30 punti, a soli 3 punti dai giallorossi che erano in lotta per la qualificazione alle coppe europee. Una stagione pazzesca dei biancoverdi, che lanciarono quell’anno giovani come Alessio e confermarono campioni come Dirceu, oltre alla già forte ossatura che aveva la squadra, perfettamente allestita da “O Lione” Vinicio.

Come sempre,, Partenio gremito quel 17 maggio 1987, anche se l’Avellino era salvo da settimane. Lupi senza più nulla da chiedere al torneo, ma tifosi lo stesso in massa allo stadio per salutare l’Avellino che si congedava dinanzi al proprio pubblico e per spingere i lupi ad una vittoria di prestigio per chiudere la stagione.

Anche la Roma arrivava con poche motivazioni ad Avellino ma i giallorossi scesero in Irpinia per giocarsela. E infatti, Roma che partì subito col piede giusto. Dopo 4 minuti un grandissimo gol di Bruno Conti gelava il Partenio. L’esterno campione del Mondo 1982, faceva partire un diagonale strepitoso di sinistro che batteva Coccia, per l’1-0 giallorosso.

Sembrava un inizio promettente per la Roma ma da lì fu un predominio assoluto biancoverde. L’Avellino reagì subito al colpo gelato. Dirceu con un paio di punizioni delle sue fece venire i brividi al portiere romanista Tancredi. Lo stesso si superava su una rovesciata pazzesca di Schachner. e su un colpo di testa a colpo sicuro di Benedetti. Straordinaria prova di Tancredi che chiuse la saracinesca della propria porta ai lupi.

Nella ripresa ancora Avellino vicino al gol con Alessio e Bertoni e ancora Tancredi protagonista assoluto sugli attaccanti irpini. Quando tutto sembrava scritto, con la porta romanista stregata, ecco le reti nel finale.

Al 78′, fu il giovanissimo Sandro Tovalieri, appena entrato al posto di Schachner a regalare il pareggio ai biancoverdi con un colpo di testa su calcio d’angolo di Dirceu. Gol dell’ex per lui, essendo cresciuto nel settore giovanile capitolino e disputato la stagione precedente il campionato con i giallorossi. Tovalieri andò vicino al bis 6 minuti dopo, con un destro dal limite che finì di poco alto. Ma non è finita e l’Avellino all’82’ trova il gol vittoria con il difensore Murelli, abile a sfruttare una mischia in area romanista e a battere Tancredi per il 2-1 finale.

Finì 2-1 per l’Avellino, che salutava la stagione con grande allegria e puntava a costruire una squadra ancora più ambiziosa, ma come sappiamo, quella successiva, fu la stagione della triste retrocessione in Serie B.

Avellino 2-1 Roma, 17 maggio 1987. Il tabellino

Avellino 2-1 Roma,  domenica 17 maggio 1987, Stadio Partenio

MARCATORI: 4′ Bruno Conti (R), 78′ Sandro Tovalieri (A), 82′ Murelli (A)

Avellino: Coccia, Amodio (46′ Colomba), Romano, Murelli, Ferroni, Boccafresca, Benedetti, Angelo Alessio, Dirceu, Bertoni, Schachner (77′ Tovalieri). All. Luis Vinicio. 

Roma: Tancredi, Oddi, Mastrantoni, Baroni, Desideri, Bruno Conti (86′ Pecoraro), Carlo Ancelotti, Di Carlo, Gerolin, Impallomeni, Galdieri. All. Angelo Sormani. 

Nel video le immagini salienti della partita.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.