Ha sequestrato, legato e picchiato un amico. In cella 19enne di San Tommaso

Arrestato questa mattina dai carabinieri della compagnia di Avellino. Definitiva la condanna a 3 anni e 4 mesi. L'episodio nel febbraio dello scorso anno

1' di lettura

Ha sequestrato, legato e picchiato un amico, per una dose di droga non pagata: 25 euro. I carabinieri della compagnia di Avellino lo hanno arrestato in esecuzione di una ordinanza emessa dalla Cassazione. La sentenza a tre anni e quattro mesi è diventata definitiva. Il 19enne ha già scontato 21 mesi.

La vicenda – lo ricorderete – si è verificata nel febbraio dello scorso anno. Suscitò un certo scalpore. Protagonista il 19enne, che ha agito insieme a un minore. Entrambi di San Tommaso. La vittima è un ragazzo di 18 anni, originario di Altavilla Irpina. L’imputato – che è assistito dall’avvocato Mirella Nigro – legò il 18enne ad un albero, minacciando di venirlo a prendere il giorno dopo e augurandosi di trovarlo morto per il freddo. La vittima aveva con sé il telefono, riuscì a liberarsi e a denunciato l’episodio ai carabinieri.

Il 19enne è stato riconosciuto colpevole dei reati di sequestro di persona, tentata estorsione, rapina, cessione di sostanze stupefacenti e lesioni.

E’ ora recluso in una cella del penitenziario di Bellizzi.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!