Avellino, si incatena davanti alla sede della Regione: non ce la faccio più!

Un 50enne di Nusco era esasperato dall'attesa per l'approvazione di un progetto. Lunedì appuntamento decisivo a Napoli.

Avellino si incatena davanti alla sede della regione avellino
Un uomo di 50 anni di Nusco si è incatenato davanti alla sede della Regione di Avellino.
1' di lettura

Esasperato per l’attesa, si incatena davanti alla sede della Regione ad Avellino. E’ accaduto oggi pomeriggio, 30 luglio 2020, a Collina Liguorini dove si trova un ufficio decentrato di Palazzo Santa Lucia.

Si incatena a Collina Liguorini

Il 50enne, originario di Nusco, era esasperato dalla burocrazia che aveva impantanato l’approvazione di un progetto. Un rimpallo, fra alcuni uffici, che aveva gettato l’uomo nello sconforto.

Oggi pomeriggio ha deciso di intraprendere la protesta per far sentire la sua voce, per chiarire che di aspettare non ne poteva più.

Il 50enne si è incatenato a una colonna esterna degli uffici regionali. E non si è mosso di lì fino a quando un funzionario è uscito per invitarlo ad andare, lunedì prossimo, negli uffici di Napoli per risolvere la questione.

A Collina Liguorini sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale e gli agenti della Questura.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie