Caro sindaco è finita la Festa, ora comincia la scuola

3' di lettura

La festa è finita caro Festa. Insieme all’estate. Insieme alla lunga luna di miele con i cittadini avellinesi. Ora su le maniche, scenda dal palco, abbandoni l’impeto da dj, le canzoni raggaeton, e si cali sul terreno più pratico delle questioni da affrontare. Che sono tante e complesse. A cominciare dalla gestione di un Comune in pre dissesto.

Ok, si è insediato in estate, ha organizzato in tempo record (e con molti fondi), un interminabile Ferragosto diffuso. I cittadini hanno apprezzato. Ma ora riparte la giostra, non quella di campetto Santa Rita. Ma del duro lavoro di amministratore.

Cinque cardini per ripartire

Eredita miracolosamente una situazione non disastrosa, nonostante i debiti. Nonostante l’anno perso del governo mai partito dei 5Stelle e l‘esecutivo Foti che certo non aveva brillato. Ma grazie alle iniziative dei predecessori e all’impulso decisivo del commissario prefettizio, Giuseppe Priolo, nodi storici sono stati sciolti: dal Mercatone all’autostazione (e qui bisogna dare merito anche al governatore De Luca), dalla ferrovia ai fondi per le periferie, senza dimenticare la bonifica dell’Isochimica. Cinque cardini dai quali ripartire. E non è poco.

E tutti lo chiamano Gianluca

Parte da una buona base. Ma non è l’unica. E’ forte – sindaco – anche di un consenso diffuso. Per la città lei non è il sindaco, è più amichevolmente Gianluca. E se c’è un problema, chiunque, dal professore, al bidello, dal barista, al portiere, in pochi sbraitano contro “la cattiva amministrazione”. Più semplicemente dicono: “Bisogna parlarne a Gianluca”. E’ un credito importante. Forse anche imprevisto, soprattutto dopo la velenosa, spiazzante e a tratti volgare campagna elettorale che l’ha opposta a Luca Cipriano.

A oggi è impossibile giudicare il suo operato. Ha organizzato il Ferragosto, e questo va bene. Ma di certo non è stato eletto per fare il “masto di festa“. Hanno fatto sorridere le sue apparizioni canore, in chiave dj, da biker, da agricoltore, da cocchiere. Tra show e folklore. I più cattivi hanno ritenuto il suo presenzialismo un po’ salviniano. Non la pensiamo così. La conosciamo da anni. E questa è la sua indole, il suo temperamento.

Quelle promesse in campagna elettorale

Ma ora bisogna fare politica. Abbandonare per un po’ l’avanspettacolo e dedicarsi a faccende più noiose ma essenziali.

La prima fra tutte è forse quella di “pacificare” un consiglio comunale balcanizzato (e certo non solo per colpa sua). Non sarà semplice, ma è indispensabile, anche per la tenuta del suo esecutivo.

Non le saranno risparmiate critiche, e stia attento ai passi falsi. Nel suo programma ha preso degli impegni: non si smentisca. A partire dal consumo di suolo zero e la strada sbarrata a qualsiasi speculazione edilizia. Un consiglio: non discrimini chi non l’ha sostenuta in campagna elettorale. In fondo, come si dice sempre, e lo ha detto anche lei, “è il sindaco di tutti”.

Quale futuro per Avellino?

Ma soprattutto, ci dica qual è il suo progetto di città. Dove vuole condurre Avellino. Qual futuro immagina. Lei ha parlato di “normalità”. Ok, capito il messaggio. Ma questa città ha bisogno di molto altro. Di un impegno straordinario per riconnettersi al futuro, dopo più di un decennio di assoluto torpore. La normalità va bene per la prassi quotidiana: strade asfaltate (ok), verde e giardini puliti, decoro urbano, e via dicendo. Quello che invece più di ogni altra cosa ci aspettiamo da lei è l’inizio di un percorso che trasformi Avellino, la liberi dai logori panni di Cenerentola della regione, per riportala al centro della provincia e nel cuore della Campania e del Sud.

Buon lavoro. Inizia la scuola anche per lei.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie