Avellino – La ripicca del sindaco: Se quest’estate mi ascoltavate… ora ci prendiamo che viene

Le parole sibilline del sindaco Festa che commenta la decisione del tribunale di aprire alla cessione dell'Avellino alla cordata Martone, Izzo ecc.

1' di lettura

Ieri il tribunale ha dato il via libera per la cessione dell’US Avellino alla cordata Izzo, Circello-Di Matteo, Martone e altri. Una notizia che non è stata accolta benissimo dalla piazza e anche il sindaco Festa ha storto il naso alla notizia.

Intervistato da Sportchannel, Festa ha ribadito come avrebbe visto meglio una eventuale cessione ad una cordata avellinese.

Queste le parole di Festa: “Il tribunale ha dato via libera a questa scelta, non la commento ma ne prendo atto. Io avrei fatto altre scelte, a luglio avevo lavorato per dare la priorità ad imprenditori irpini ma se questa è la scelta va accettata. Non ho trovato grande collaborazione da imprenditori irpini e ora ci prendiamo quello che viene. In seguito vedremo se la mia ipotesi era migliore rispetto a questa. Non sono contento? No assolutamente. Io mi auguro di sbagliarmi e auguro il meglio alla società. Scandone? Santoli è impegnato a provare a salvare la storia della Scandone e il suo futuro. Al di la della notizia delle ipotesi di dimissioni, è sempre vicino alla squadra e sta studiando il da farsi insieme a Scalella e Baldassarre”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.