Avellino, Festa: compreremo la Torre dell’Orologio. Pronti bonus per indigenti

Tante le misure annunciate tra cui nuove strutture sportive e l'acquisto della Torre dell'Orologio.



3' di lettura

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, in una conferenza stampa ad hoc a quasi un anno dalla sua elezione, ha promesso alla città importanti misure sotto l’aspetto sociale e della vivibilità della città. Dopo l’approfondimento sulla parte ambientale (per leggerlo clicca qui), il sindaco ha annunciato misure per i centri sociali della città e la creazione di dormitori e centri antiviolenza. Si è parlato poi di sport, parcheggi e dell’acquisto della Torre dell’Orologio.

“Dopo un anno circa dalla vittoria sono molto soddisfatto del lavoro che tutti insieme abbiamo messo in campo – ha esordito Festa -. Ci siamo impegnati nella riorganizzazione della macchina amministrativa con un lavoro anche di progettazione dando un’idea molto più ordinata dell’attività comunale. Nonostante la pandemia riprendiamo a spiccare il volo da dove ci siamo fermati”.

Clicca qui per leggere i prossimi passi dell’amministrazione comunale in materia di opere pubbliche (si parla anche della smile arena) e clicca qui per gli interventi per l’ambiente.

Fasce deboli

Tra le varie misure annunciate dal primo cittadino per il mondo dei più bisognosi ha detto: “Implementeremo gli assistenti sociali, siamo costantemente al fianco dei più deboli oggi più che mai. Noi ci siamo fatti trovare preparati. Nessuno immaginava quello che sarebbe accaduto e abbiamo programmato perché sapevamo che prima o poi sarebbe finita l’emergenza e saremmo tornati alla normalità. Attraverso il Piano di Zona abbiamo voluto destinare questi finanziamento a favore di azioni per i più deboli e abbiamo aggiunti circa 400mila euro che metteremo in bilancio per erogare un bonus per il pagamento di utenze e altre spese. Lo faremo con un bando e con grande trasparenza. Abbiamo trovato copertura finanziare a quello che diciamo. Realizzeremo un dormitorio comunale, un centro anti-violenza e una farmacia sociale“.

Sport e giovani

Per quanto riguarda il mondo sportivo e giovanile, Festa ha annunciato che nei prossimi mesi sarà completato il centro sociale di contrada Bagnoli e di San Tommaso. Il Samantha della Porta sarà poi destinato a centro per i giovani.

L’amministrazione avrà un occhio di riguardo anche per le aree sportive: “Si partirà da Rione Mazzini – ha detto il sindaco -. Riqualificheremo i campetti a San Tommaso, nei pressi della chiesa, e quelli di Valle. A Picarelli c’è il bocciodromo che nei prossimi giorni lo affideremo e realizzeremo una struttura sportiva accanto alla scuola che porterà altra vita al quartiere.

Il campo di calcio di Bellizzi lo stiamo riqualificando e abbiamo intenzione di intitolarlo a don Mimmo che ha dato tanto alla città e a quella frazione di Avellino. C’è bisogno di spazi per i bimbi nelle aree verdi. Partirà poi un grande piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche”.

Parcheggi smart e Torre di proprietà

“Approveremo con la giunta il project financing per informatizzare i parcheggi cittadini. Basta con i parcometri che non funzionano. Noi siamo una città moderna, realizzeremo un intervento rivoluzionario, avanti coi tempi. Avremo una sicurezza economica e una grande prospettiva. Abbiamo anche bisogno di intitolare strade di questa città a irpini illustri per recuperare le nostre origini e la nostra storia”.

Immaginiamo – ha detto Festa – di acquisire la Torre dell’Orologio. Che deve essere di proprietà degli avellinesi. Da parte del Demanio ho trovato ampia disponibilità e abbiamo già iniziato le prime trattative”.

Il primo cittadino ha anche ripetuto che il comune dovrà tornare a Palazzo De Peruta, simbolo della città di Avellino. Nei prossimi mesi ci sarà questo spostamento anche in vista della vendita della struttura di piazza del Popolo inserita nel piano di alienazione dei beni.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!