Avellino, staffetta per la vita: l’onda verde invade piazza Libertà|VIDEO

4' di lettura

Una staffetta per la vita “perché l’indifferenza brucia più del fuoco”. Da Pianodardine a piazza Libertà, per dire mo basta all’inquinamento, per tutelare l’ambiente, la nostra salute e il diritto alla vita.

Staffetta per la Vita: in marcia per l’ambiente ad Avellino

Si è celebrata oggi la manifestazione ambientalista indetta subito dopo il disastroso incendio dello stabilimento Ics. Centinaia di persone in piazza Libertà. A concludere una dieci giorni iniziata con lo strike ecologista dei ragazzi di Friday for Future Avellino, continuata con la dichiarazione di emergenza ambientale del comune capoluogo, proseguita con la marcia dei ragazzi per salvare il futuro del pianeta, di venerdì scorso, per concludersi con l’evento di questa pomeriggio. Un unico “filo rosso”, come ha dichiarato dal palco il delegato di Legambiente, Antonio Giannattasio. Che segnala anche l’attenzione e la partecipazione popolare ai temi ambientalisti. Avvertiti sempre di più come essenziali per immaginare qualsiasi tipo di futuro. Per noi e le generazioni che verranno.

Lo stabilimento Ics è spettrale dopo l’incendio

Il fumo ha lasciato la sua impronta nera ovunque. Si sente ancora l’odore del materiale bruciato

La partenza della staffetta questo pomeriggio alle sedici. Davanti ai cancelli della Ics di Pianodardine. L’aspetto della fabbrica è spettrale. Si avverte ancora l’odore del materiale bruciato. Le mura completamente annerite. Lì è stata accesa la fiaccola, affidata a un operaio dell’azienda devastata dall’incendio, Giovanni Maffeo.

Alla partenza era presente anche il sindaco, Gianluca Festa. Oltre – naturalmente – al referente delle associazioni ambientaliste irpine, ma soprattutto presidente del Comitato salviamo la Valle del Sabato, Franco Mazza.

Avellino, ambientalisti in Piazza Libertà

La marcia dei staffettisti si è conclusa in piazza Libertà. Sono ventuno le associazioni ambientalista che hanno aderito alla manifestazione

Gli staffettisti hanno percorso Pianodardine, via Francesco Tedesco, Corso Umberto I. C’è stato un primo raduno davanti a un luogo simbolo della città, la Dogana, per poi arrivare – dopo aver percorso via Nappi – in piazza Libertà. Dove è stato allestito un palco. Nella serata, con la presentazione di Eugenio Corsi, hanno poi suonato i Malamente e i Lumanera, alfieri in musica di tante tematiche ambientalista e in difesa dei territori.

Ventuno le associazioni che hanno aderito. Le stesse che hanno firmato quel protocollo d’intesa (Pensiamo alla salute) con il sindaco di Avellino per promuovere politiche ecologiste.

Ad aprire gli interventi don Vitaliano Della Sala. Franco Mazza ha letto un messaggio del procuratore Rosario Cantelmo, che non ha potuto partecipare. Bandiere, striscioni, cartelli. Come quello con una frase di Paulo Coelho: il mondo cambia con il tuo esempio, non con le parole.

Pianodardine: inquinamento nella Valle del Sabato

Quello che accade a Pianodardine non resta a Pianodardine, la nube nera della Ics ha aperto gli occhi a tutti. E forse non è troppo tardi

La grande paura della nube nera sprigionatasi dalla Ics venerdì 13 settembre, ha avuto un effetto importante nel sensibilizzare tante coscienze. Fatto comprendere – una volta per tutte – che quello che accade a Pianodardine non resta a Pianodardine, o nella Valle del Sabato. Ma riguarda tutti noi. Gli effetti di quell’incendio si sono estesi da Mercogliano a Montoro. E non sappiamo – perché nessuno ha mai fatto uno screening serio -, quali effetti abbiano provocato alle nostra salute decenni di fumi inquinanti. O quelle maledette fibre di amianto liberate nell’aria dalla più maledetta della fabbriche, l’Isochimica, ai margini del Borgo Ferrovia.

La manifestazione di questo pomeriggio non è certo un punto di arrivo. E’ l’inizio di una stagione nuova per questa provincia. A partire da controlli più stringenti, seri e continui, nei posti dove si annida il rischio inquinamento. Per salvare non solo la nostra aria, ma anche la terra, i fiumi, le sorgenti e le preziose e ricche falde acquifere irpine. Controlli che sono richiesti a gran voce e da anni da quanti si battono in difesa della salute. Di tutti.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie