Avellino, strisce colorate: Comune multato. Ora la rimozione?

Il Mit multa l'ente di Piazza del Popolo



1' di lettura

Strisce colorate ad Avellino, in via Matteotti, sono già arrivate al capolinea? Il Mit (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) ha multato il Comune per 400 euro. Il passo successivo potrebbe essere la rimozione.

La decisione degli uffici del Ministero che torna su una questione sollevata a monte dell’istallazione delle strisce. Ve ne avevamo parlato citandovi un caso simile avvenuto nel 2017 in Veneto, nel comune di San Martino di Lupari, dove la Corte dei Conti aveva ipotizzato un danno erariale.

Il precedente in Veneto

I giudici avevano menzionato un decreto del presidente della Repubblica, datato dal 1992, che si rifà al codice della strada e stabilisce come i colori dei segnali orizzontali siano il bianco, il giallo (anche alternato col nero) e l’azzurro. L’ipotesi arcobaleno non era contemplata.

L’amministrazione comunale del sindaco di Avellino Gianluca Festa, alla quale avevamo sottoposto il quesito, ci aveva assicurato di essersi già interrogata, col comando dei vigili urbani, sulla legittimità del provvedimento. Tutto in regola, l’assicurazione. L’istruttoria sulla regolarità delle strisce, condotta della Polizia stradale, ha dato però un esito diverso.

Il parere degli avellinesi

Gli avellinesi, che avevamo ascoltato in questo video-sondaggio, erano in larga parte favorevoli alla segnaletica colorata, spiegando che aveva portato un tocco di vivacità alla città. Le strisce arcobaleno avevano raccolto anche il parere favorevole del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

La diretta del sindaco Festa

Ieri, intanto, il sindaco nella sua diretta facebook non ha parlato delle strisce colorate, ma dei diversi provvedimenti in cantiere per la città, citando le risorse esigue (‘quattro centesimi’, ipse dixit), rispetto a quanto c’è da fare.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!