VIDEO Avellino, il sindaco: giù le mani della strisce colorate o toglietele a tutti

Il primo cittadino, nonostante la multa del Ministero, va avanti per la sua strada



1' di lettura

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, difende le strisce colorate dopo la bocciatura con tanto di multa del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

“Strisce pedonali legittime”

Il primo cittadino ha spiegato a Itv (il video allegato in basso) che: “E’ anomalo quello che è accaduto da parte del Mit, in tutta Italia queste strisce sono state realizzate. O si cancellano dovunque o si lasciano anche ad Avellino. Se c’è una regola, va rispettata dappertutto, altrimenti se si tratta di una questione politica, aperta da qualcuno, ci opporremmo in tutti i luoghi necessari e sosterremo il comandante Arvonio”.

Il sindaco fa il punto sul futuro

Il capo dei vigili urbani aveva chiarito, proprio a TheWam.net, che le strisce non violavano alcuna norma, erano visibili e assolvevano al loro ruolo. Stessa posizione tenuta dall’amministrazione quando avevamo spiegato di un caso analogo a quello di Avellino, accaduto in Veneto, che era terminato con una condanna per danno erariale pronunciata dalla Corte dei Conti.

Il primo cittadino, al quale questa mattina abbiamo dato la pagella per il primo anno di attività amministrativa, ieri in diretta facebook ha fatto il punto su tutti i progetti in cantiere per Avellino.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!